La medaglia di papà
0 0 0

La medaglia di papà

Titel und Beiträge: La medaglia di papà

Daten der gedruckten Musik: [Testo]

Physische Beschreibung: p. 414-415

Sprache: ita (Sprache des Texts, Filmmusik, usw.)

Andere Titel:
  • Un *carabinier sull'uscio apparve alto e marzial
Notizen des Inhaltes:
  • Testo: 1. Un carabinier sull'uscio apparve alto e marzial: « C'è la mamma in casa? » al ragazzetto domandò. « No. Perché? Vuol metterla in prigione? » ei singhiozzò: « Caro non temere, m'ha inviato il Generale, ho la ricompensa al valore del tuo papà, prendi questo astuccio e quando mamma ritornerà tu le dirai che in memoria di lui ve la manda il Re. » « Grazie, signor carabinier... ma che cos'è? » « È la medaglia di papà ch'è morto in guerra ma che tra i puri eroi vivrà di questa terra. Bada che come un gran tesor devi serbarla e farti sempre molto onor perché in suo nome dovrai portarla. » 2. Giorni di miseria poi seguirono d'allor, giacque assai malata la mammina del piccin. « Comprale un'arancia » aveva detto il buon dottore, ma purtroppo in casa più non c'era un sol quattrin. Chiusa in un quadretto la medaglia del suo papà parve sussurrargli: « In pegno cedimi per mammà »; ma lo strozzin cui ricorse gli disse: « Non val gran che! » « Ladro! » gridò il ragazzo allor... « lo sai cosè? È la medaglia di papà ch'è morto in guerra soli lasciando me e mammà su questa terra. Questa val più di tutto l'or ch'hai nel forziere, ma creperai e i tuoi tesor nemmeno tu li potrai godere! » 3. E piantato in asso sbalordito lo strozzin rosso dallo sdegno sulla strada se n'uscì, la medaglia cara si ficcò nel calzoncin, afferrò un'arancia da un carretto e via fuggì. Ma tutto ad un tratto in braccio a un vigile si trovò che al commissario a forza lo trascinò e là malgrado i suoi pianti frugato da capo a piè. « Questa medaglia, come l'hai? Rubata ell'è! » « No, no, signor commissario!... È la medaglia di papà ch'è morto in guerra, povero babbo che dirà là sottoterra? Presi l'arancia per mammà ch'è assai malata, offrii in pegno questa qua ma lo strozzin me l'ha disprezzata! » Il commissario si turbò e con rispetto denari e baci gli donò e gli appuntò la medaglia in petto. Bibliografia: S. Baj, Canti di guerra e patriottici, La Tipografica, Milano 1933, pp. 114 e sgg. A.V. Savona, M.L. Straniero, Canti della grande guerra, Garzanti, Milano 1981, p. 414.
Alle zeigen

Letzte eingegebene Rezensionen

Keine Rezension

Code zu integrieren

Den darunter liegende HTML Code auf Ihrer Website kopieren und einfügen.