La tradotta che parte da Novara
0 0 0

La tradotta che parte da Novara

Titel und Beiträge: La tradotta che parte da Novara

Daten der gedruckten Musik: [Parte]

Physische Beschreibung: 1 parte (p. 602-604)

Sprache: ita (Sprache des Texts, Filmmusik, usw.)

Notizen des Inhaltes:
  • Testo: 1. La tradotta che parte da Novara e va diretta al Monte Santo, e va diretta al Monte Santo; il cimitero della gioventù. 2. Sulle montagne fa molto freddo ed i miei piedi si son gelati ed i miei piedi si son gelati e all'ospedale mi tocca andar. 3. Appena giunto all'ospedale il professore mi ha visitato: « O figlio mio, sei rovinato, ed i tuoi piedi li dobbiam tagliar. » 4. Ed i miei piedi mi hanno tagliato, due stampelle mi hanno dato, due stampelle mi hanno dato e a casa mia lor mi han mandà. 5. A casa mia mi sono arrivato, fratelli e madre compiangenti e tra i singhiozzi e tra i lamenti: « O figlio caro, tu sei rovinà! » 6. Mi hanno assegnato una pensione di una lira e cinquantotto, mi tocca fare il galeotto per potermi disfamar. 7. Ho girato tutti i paesi e tutti quanti ne hanno compassione, ma quei vigliacchi di quei signori nemmeno un soldo lor mi hanno dà. 8. Guarda Italia come la pensi, non vedi il mondo che è tutto rovinato, non ti ricordi di quel passato quando la pace la volevi far. Varianti: 3. Appena giunto all'ospedale il professore mi ha visitato: « O figlio mio, sei rovinato, ed i tuoi piedi noi li dobbiam tagliar. » 5. Appena giunto a casa mia, fratelli e madre compiangenti e tra i singhiozzi e i lamenti: « Mio figlio caro, tu sei rovinà! » 6. Mi hanno assegnato la pensione di una lira e cinquantotto, mi tocca fare il galeotto per potermi disfamar. 8. Guarda Germania come la pensi, non vedi il mondo che è tutto rovinato, non ti ricordi di quel passato quando la pace la dovevi far. Bibliografia: C. Bermani, Ricerche e documentazioni - Il repertorio civile di Giovanna Daffini, in « Il nuovo canzoniere italiano », Edizioni del Gallo, Milano 1965, pp. 24 e 25, ora in Il nuovo canzoniere italiano dal 1962 al 1968, reprint, Istituto de Martino, Mazzotta Editore, Milano 1978. R. Leydi, Il povero soldato, n. 1, note illustrative allegate al microsolco omonimo (vedi Discografia). G. Ginestri e J. Carioli, Il canzoniere ribelle dell'Emilia-Romagna, Edizioni del Gruppo Free di Bologna, 1967. G. Vettori (a cura di), Canzoni italiane di protesta, Newton Compton, Roma 1974. A.V. Savona, M.L. Straniero, Canti della grande guerra, Garzanti, Milano 1981, p. 602. Discografia: Amore mio non piangere, con presentazione di C. Bermani, canta Giovanna Daffini, I Dischi del Sole, DS 1063/65. Il povero soldato, n. 1, a cura di R. Leydi, I Dischi del Sole, DS 7 - MC 7. Ci ragiono e canto, rappresentazione popolare in due tempi su materiale originale curato da C. Berrnani e F. Coggiola, regia di Dario Fo, I Dischi del Sole, DS I 19/21. Il bosco degli alberi, Storia d'Italia dall'unità a oggi attraverso il giudizio delle classi popolari, a cura di G. Bosio e F. Coggiola, Nuovo Canzoniere Milanese, I Dischi del Sole, DS 307/9 - 310/12. Maledetta la guerra e i ministri, canti popolari della prima guerra mondiale, Duo di Piadena, disco Cetra, serie Folk n. 48 LPP 316.
Alle zeigen

Letzte eingegebene Rezensionen

Keine Rezension

Code zu integrieren

Den darunter liegende HTML Code auf Ihrer Website kopieren und einfügen.