Lontanu dall'Aquila


Notiz:
  • Testo: Quannu te faccio, pianu, ‘na carezza provo ‘na sensazzio’ tutta speciale, pecche’ non è ‘na cosa materiale: ci sta ‘ntrecciata tanta tenerezza. Non me credea la cosa ccusci’ bbella: come tocca’ ‘nu fiore vellutatu, ‘nu filu d’erba verde appena natu, me pare quasci de sfiora’ ‘na stella. E se ‘ntramente me reguardi, dôce, non saccio cchiù che fa’: me trem’ju côre; te guardo e te vurria parla’ d’amore, ma non lo pozzo fa’: non tenco voce; me sento de muri’ de cuntentezza. Se po’ tu me regali ‘nu surrisu, s’apre la porta deju paradisu, quannu te faccio, pianu, ‘na carezza.

 

CATALOGO UNICO DEI BENI CULTURALI DEL MUSEO NAZIONALE DELLA MONTAGNA - CAI-TORINO
BIBLIOTECA NAZIONALE CAICENTRO DOCUMENTAZIONE MUSEOMONTAGNA
 CINETECA STORICA E VIDEOTECA MUSEOMONTAGNA
 BIBLIOTECHE SEZIONALI DEL CLUB ALPINO ITALIANO

  

 

 


Gefunden 1 Dokumente.

Lontanu dall'Aquila
0 0 0

Jacobucci, Mariano

Lontanu dall'Aquila / parole di Guido Petroni ; musica di Mariano Jacobucci ; armonizzazione di Sergio Prodigo