Gefunden 919 Dokumente.

Parameter anzeigen
Non sono un'alpinista
0 0 0
Moderne Bücher

Di Beaco, Bianca

Non sono un'alpinista / Bianca Di Beaco ; [a cura di Gianni Magistris ; prefazioni di: Spiro Dalla Porta Xidias, Silvia Metzeltin]

Milano : Club alpino italiano, 2018 (Valmadrera : Grafica Colombo)

Abstract: In questa raccolta di scritti autobiografici emerge tutta l’essenza di Bianca Di Beaco, una delle più forti alpiniste italiane e probabilmente la prima donna a superare il VI grado da capocordata in Dolomiti. Da Trieste, ove è nata, luogo di frontiera dall’identità politico sociale incerta, Bianca Di Beaco è alla costante ricerca di un approfondimento nel rapporto con sé stessa e con la società percorrendo le montagne, da quelle di casa a quelle del mondo. In un pendolo costante tra serenità e tormento interiore trova un centro di equilibrio nell’immedesimarsi con l’ambiente naturale e nel confronto con il contesto sociale, nel quale lotta come altre donne per affermare pari opportunità e riconoscimenti nel mondo maschilista dell’alpinismo dell’epoca. Nel corso della narrazione Bianca Di Beaco conduce il lettore dal particolare al generale, dall’intimità del personale alla complessità del sociale, tracciando un quadro suggestivo di questo periodo della storia dell’alpinismo.

Io, gli ottomila e la felicità
0 0 0
Moderne Bücher

Lunger, Tamara

Io, gli ottomila e la felicità : i miei sogni tra amore per la montagna e sfida con me stessa / Tamara Lunger ; con Francesco Casolo

[Milano] : Rizzoli, 2017

Abstract: "Vedere un essere umano che realizza un sogno è una cosa meravigliosa. Come andare sulla Luna o scoprire l'America. Questo è il motivo per cui siamo qui". Sono parole di Tamara Lunger, la giovane e fortissima alpinista altoatesina che nel febbraio 2016 ha tentato con Simone Moro la vetta del Nanga Parbat in invernale. Lui l'ha raggiunta, mentre lei, a soli 70 metri dalla cima, ha rinunciato. Stava male ed ha ascoltato "la voce interiore" che le diceva di scendere, con la consapevolezza che, se invece fosse andata oltre per amor di gloria, avrebbe poi avuto bisogno d'aiuto per scendere, magari mettendo in pericolo i compagni di cordata. Ma chi è questa donna capace di imprese finora tentate solo da uomini? Che cosa la spinge a sfide estreme? In questo libro Tamara si racconta parlando dell'impresa del Nanga, ma scavando molto anche nel prorpio mondo e dentro di sé. Ne scaturisce una personalità dirompente che, cresciuta a profondo contatto con la Natura, abituata fin da piccola a mettersi alla prova nello sport, coltiva la passione per l'alpinismo come un modo per ritrovare se stessa. Certo, essere una donna in un ambiente finora quasi esclusivamente maschile ha un prezzo: al campo base bisogna farsi valere, dimostrare che si è capaci da sforzi "da uomini" e magari anche tenere a bada alpinisti "che sembrano marinai appena scesi da una nave".... Ma Tamara, forse anche grazie ad un pizzico di follia davanti ai pericoli, vive l'alpinismo come un modo per migliorarsi costantemente, essere in armonia con il cosmo. Per lei la sfida in montagna ha infatti anche qualcosa di spirituasle, la avvicina a dio. E le dona la felicità. Leggere queste pagine, ora avventurose ora meditative, è come fare un'iniezione di energia pura.

K2, una storia finita
0 0 0
Moderne Bücher

Maraini, Fosco - Monticone, Alberto

K2, una storia finita : relazione di Fosco Maraini, Alberto Monticone, Luigi Zanzi sulla spedizione italiana al K2 del 1954 / Club Alpino italiano ; a cura di Luigi Zanzi

Milano : Rcs Mediagroup, 2016

Alpi ribelli
0 0 0
Moderne Bücher

Camanni, Enrico <1957- >

Alpi ribelli : storie di montagna, resistenza e utopia / Enrico Camanni

Roma ; Bari : GLF editori Laterza, 2016

I robinson

Nel vuoto
0 0 0
Moderne Bücher

Honnold, Alex - Roberts, David <1943- >

Nel vuoto / Alex Honnold con David Roberts ; traduzione di Anita Taroni e Stefano Travagli

Milano : Fabbri, 2016

Abstract: Alex Honnold ha trent'anni ed è il miglior climber in "free solo" del mondo. Scala la roccia a mani nude, senza corde, chiodi o attrezzature di alcun tipo. Negli ultimi quarant'anni, solo una manciata di alpinisti hanno spinto il free solo così al limite. La metà di loro sono morti. Dal famoso Half Dome nello Yosemite allo spaventoso El Sendero Luminoso in Messico, questo libro ruota attorno al racconto dei sette successi di arrampicata più incredibili conseguiti da Alex finora. Storie che fanno sudare le mani e tremare le ginocchia per le vertigini. Storie che, pagina dopo pagina, parete dopo parete, mostrano come - e perché - Alex fa quello che fa. Emozionante, limpido e profondo, "Nel vuoto" rivela la purezza di un uomo che vive in bilico sul crinale della vita e scava, guardando in faccia la morte, alla ricerca del senso ultimo dell'esistenza.

Intorno al Monviso
0 0 0
Moderne Bücher

Parodi, Andrea <1957- > - Parodi, Andrea <1957- >

Intorno al Monviso / Andrea Parodi

Cogoleto (GE) : Andrea Parodi, 2016

Sentieri dei rifugi ; 5

I grandi tour delle Alpi occidentali
0 0 0
Moderne Bücher

Boetti, Gian Luca

I grandi tour delle Alpi occidentali : 16 itinerari da non perdere / Gian Luca Boetti

Milano : Gribaudo, 2016

Non ti farò aspettare
0 0 0
Moderne Bücher

Meroi, Nives

Non ti farò aspettare : tre volte sul Kangchendzonga, la storia di noi due raccontata da me / Nives Meroi

Milano : Rizzoli, 2015

Bouldering in Valle Gesso. Atto 1, Vallone di San Giacomo
0 0 0
Moderne Bücher

Bertolotto, Paolo - Massari, Giovanni - Torielli, Marco

Bouldering in Valle Gesso. Atto 1, Vallone di San Giacomo / Paolo Bertolotto, Giovanni Massari, Marco Torielli

[S.l.] : Blu, 2015

I sentieri della grande guerra
0 0 0
Moderne Bücher

I sentieri della grande guerra : memorie in quota : itinerari tra storia, letteratura, escursioni / a cura di Mario Busana, Giovanni Di Vecchia, Mirco Gasparetto

Milano : Corriere della Sera, 2014

Il viaggio verticale
0 0 0
Moderne Bücher

Camanni, Enrico <1957- >

Il viaggio verticale : breviario di uno scalatore tra terra e cielo / Enrico Camanni

Portogruaro (Ve) : Ediciclo, 2014

Ossigeno ; 6

Abstract: Che cos'è la scalata, se non un viaggio verticale? L'uomo o la donna che si sollevano da terra e intraprendono una scalata sono esploratori di uno spazio che non appartiene loro. Scalare e viaggiare nascondono lo stesso segreto, rispondono alla stessa parola d'ordine: leggerezza. Le parole di Enrico Camanni, che assomigliano ai gesti leggeri e sicuri di chi sale in parete, mostrano come l'esperienza di un viaggiatore verticale vive più di una dimensione: la dimensione fisica, legata al peso del corpo, all'inesorabile legge di gravità e alle buone pratiche per affrontarla con successo; la dimensione sensoriale che allena oltre ai muscoli anche lo sguardo, il tatto, l'udito, e analizza tutte le relazioni con la materia circostante, sia essa la roccia o l'aria; ma anche la dimensione spirituale che indaga e interroga i movimenti dell'anima che preparano e accompagnano l'esperienza della scalata.

Frammenti di un paesaggio smisurato
0 0 0
Moderne Bücher

Museo Nazionale della Montagna "Duca degli Abruzzi" - CAI Torino

Frammenti di un paesaggio smisurato : montagne in fotografia 1850-1870 / a cura di Veronica Lisino

Torino : Museo nazionale della montagna Duca degli Abruzzi : Club alpino italiano Torino, 2015

Guida ai rifugi del CAI
0 0 0
Moderne Bücher

Club alpino italiano

Guida ai rifugi del CAI : 373 rifugi del Club Alpino Italiano per scoprire la montagna

Nuova edizione

Milano : Corriere della sera, 2014

Tra Marittime e Cozie
0 0 0
Moderne Bücher

Parodi, Andrea <1957- > - Pockaj, Roberto - Costa, Andrea <1974- >

Tra Marittime e Cozie : escursioni nelle valli Stura, Grana, Tinée e dintorni / Andrea Parodi, Roberto Pockaj, Andrea Costa

Cogoleto : Andrea Parodi, 2014

Abstract: Siamo al confine tra Alpi Marittime e Cozie, che si fronteggiano sui due versanti della Valle Stura di Demonte, dando luogo a paesaggi assai diversi tra loro: da un lato rocce cristalline scure, valloni profondi, laghetti e nevai; dall'altro pareti dolomitiche e assolate, altipiani pascolivi, conche carsiche. Nella guida sono descritti ben 132 itinerari, comprendenti: i sentieri d'accesso a rifugi e bivacchi, i percorsi della GTA e della Via Alpina, il lungo cammino di Lou Viage, la panoramicissima Curnis Auta, il giro del Teníbres, molte altre traversate da rifugio a rifugio, escursioni a laghi, borgate e punti panoramici, nonché le più agevoli vie di salita alle vette.

Il richiamo del silenzio
0 0 0
Moderne Bücher

Simpson, Joe

Il richiamo del silenzio / Joe Simpson ; traduzione di Paola Mazzarelli

Milano : Corbaccio, 2014

Abstract: Joe Simpson ha vissuto una vita all'insegna dell'avventura e caratterizzata dalla presenza incombente della morte. Ha sofferto la perdita di compagni di cordata, è stato lui stesso vittima di un gravissimo incidente nelle Ande peruviane, e ha continuato a riflettere sulla natura di questa passione divorante ma fatale alla quale ha dato tutto se stesso. E che potrebbe uccidere anche lui... La morte di un carissimo amico lo spinge a prendere una decisione: è tempo ormai di allontanarsi dalle montagne di una vita. Non prima, però, di compiere un'ultima impresa: la Nord dell'Eiger, la parete Nord per eccellenza, che Simpson vuole salire come suo personale canto del cigno... In un racconto dal ritmo serrato che conduce il lettore attraverso esperienze estreme, da una slavina in Bolivia, all'arrampicata su ghiaccio nelle Alpi e in Colorado, al parapendio in Spagna, fino al confronto finale con la Nord dell'Eiger, Simpson svela l'intima verità dell'arrampicare che risiede in quel delicatissimo equilibrio fra il potere della mente e la fragilità del corpo.

Il caso Bramard
0 0 0
Moderne Bücher

Longo, Davide <1971- >

Il caso Bramard / Davide Longo

Milano : Feltrinelli, 2014

La frontiera invisibile
0 0 0
Moderne Bücher

Jornet, Kilian

La frontiera invisibile / Kilian Jornet ; traduzione di Tiziana Camerari e Francesco Ferrucci

Milano : Fabbri, 2014

Abstract: Se non sogniamo, siamo morti. Questo è il motto di Kilian Jornet, il giovane skyrunner catalano che il 21 agosto 2013 ha stabilito il nuovo record di salita e discesa del Cervino: 2 ore e 52 minuti per toccare il cielo e tornare indietro. Per Kilian la montagna rappresenta il sogno più grande ma, come ha imparato tragicamente, può anche trasformarsi nel peggiore degli incubi. Durante una traversata del Monte Bianco, infatti, Kilian ha perso il suo maestro, il suo idolo, il suo migliore amico. E il suo mondo è andato in pezzi. Nel periodo che è seguito, fatto di tante domande, dubbi e interrogativi su ciò che stava facendo, ha elaborato un nuovo progetto, studiato per mettersi alla prova ancora una volta, per sondare il confine tra coraggio e incoscienza, per capire davvero se stesso e il senso delle sue imprese. Il progetto prevede di scalare una delle vette più alte dell'Himalaya, il Gosainthan, al confine tra Cina e Nepal. Sono solo in tre, per un'avventura impossibile. Una spedizione invernale, senza corde, armati solo di un paio di sci, qualche provvista e una tenda. Questo libro racconta quel viaggio, che è allo stesso tempo una ricerca, una fuga, un momento di conoscenza, un incontro con luoghi e persone lontane e con gli angoli più profondi di sé. In queste pagine di una sincerità toccante, Kilian Jornet ci invita a seguirlo nel suo viaggio, ad andare oltre noi stessi, a oltrepassare le frontiere...

Ritratti da parete
0 0 0
Moderne Bücher

Gedda, Alberto - Mantovani, Roberto <1954- >

Ritratti da parete : 80 interviste di TGR Montagne / Alberto Gedda, Roberto Mantovani ; prefazione di Battista Gardoncini ; postfazione di Luca Mercalli ; copertina di Gavino Sanna ; disegni di Giorgio Lusso ; vignette di Gianni Audisio

Saluzzo : Fusta, 2013

Abstract: Ottanta ritratti da appendere nella galleria delle opere d'arte dell'anima: ottanta personaggi, ottanta voci, ottanta modi di ritrarre, dipingere, presentare, raccontare le montagne. A farlo sono alpinisti, scrittori, musicisti, attori, sportivi: un mosaico a più voci che compongono un affresco universale eppure intimo. Tra imprese epiche, concerti, aneddoti, umorismo. Ottanta interviste selezionate che fanno parte del lungo racconto proposto da Tgr Montagne, l'unico settimanale televisivo dedicato alle terre alte, in onda da anni su RaiDue. Un'antologia che non può mancare nella libreria di chi ama la montagna.

CAI 150
0 0 0
Moderne Bücher

CAI 150 : 1863-2013 : il libro / a cura di Aldo Audisio e Alessandro Pastore

Torino : Museo nazionale della montagna Duca degli Abruzzi : CAI-Torino, 2013

Abstract: Una proposta nuova, inusuale per il mondo associativo, ma importante per mettere le basi per il futuro. Per i prossimi cinquantanni di Club Alpino.Nel 1913 il volume ufficiale era dedicato alla cronaca e ai resoconti dei primi cinquantanni. Il percorso a ritroso dei momenti caratterizzanti il nascere della grande Associazione nazionale. Con un po’ di autocelebrazione. Ma anche con una forte attenzione alle attività scientifiche di indagine e di esplorazione naturalistica promosse e sostenute dal CAI nel campo della geologia, della botanica, della meteorologia e della toponomastica, senza trascurare l’etnografia. Uno sguardo scientifico che è nel DNA del Sodalizio delle origini, ma che si rispecchia anche nel segno positivista della cultura italiana del tardo Ottocento. «Fuori i lumi!» (quelli della scienza, s’intende), come esclamava nel 1881 Quintino Sella a proposito della nuova missione di Roma capitale. E nel 1913 il Presidente Lorenzo Camerano, puntualizzava che gli obiettivi dell’azione del CAI si dovevano appunto identificare nel progresso della scienza, oltre che nel «miglioramento fisico, intellettuale e morale» degli Italiani e nella «maggior gloria della Patria».[L’opera del Club Alpino Italiano nel suo primo cinquantennio. 1863-1913, Torino, 1913].Nel 1963, raggiunto il secolo, il libro è completamente dedicato alla storia del Sodalizio, dei suoi uomini e delle loro attività. Molta autocelebrazione affiancata ad una grande dovizia di dati e di informazioni. Dunque non una vera e propria storia ma piuttosto una cronistoria onnicomprensiva che riflette una visione interna e per così dire neutra della vicenda storica del CAI. «Essa varrà cionondimeno a ricordare quanto di essenziale doveva essere ricordato», scriveva Renato Chabod in apertura dell’opera. Del resto, come annotava Massimo Mila introducendo il suo saggio Cento anni di alpinismo italiano, la chiave di lettura non era ancora quella del «ripensamento storico» bensì della «catalogazione» e della «classificazione».[1863-1963.1 cento anni del Club Alpino Italiano, Milano, 1963].Oggi, non vogliamo più autocelebrarci ma festeggiare. Questo è lo spirito del centocinquantenario. Si è quindi deciso di rileggere la storia del CAI e i grandi avvenimenti della montagna in un’unica grande storia. Un percorso di valorizzazione che va oltre la storia associativa per riportarsi alla storia d’Italia. Questo libro dunque punta non solo agli anni dal 1963 al 2013, ma ad una riconsiderazione complessiva, per questioni e per problemi, della storia del CAI a partire dalla fondazione. Anche se vengono sottolineati alcuni caratteri specifici che qualificano gli ultimi decenni: i nuovi strumenti, accanto alle forme tradizionali, dell'informazione e della comunicazione interna ed esterna; l’attenzione verso la società italiana attraverso un’apertura marcata ai temi dell’ambiente, naturale e umano, della montagna. Il progetto che ha dato vita a questo libro a più voci è comunque quello di un incontro e di uno scambio fra il mondo CAI e il contesto storico, culturale e sociale, insomma con ciò che si muove al suo esterno, ma che può condividerne idealità ed obiettivi e che costituisce l'humus su cui il Sodalizio è cresciuto.Un libro che vuole riscrivere un’esperienza collettiva ché*dalle poche decine di entusiasti pionieri delle origini è riuscita a coinvolgere attualmente oltre 300.000 delle donne e degli uomini del nostro paese. Dal racconto dei primi due decenni di vita del CAI narrati da Cesare Isaia - e riprodotto in queste pagine - sino all’evoluzione degli ultimi anni, si disegna una trama di continuità e di innovazione, di cesure profonde e di fili che si riannodano. Il lettore potrà valutare se la vicenda del CAI sia una storia a parte e autoreferenziale, o piuttosto, come crediamo, se non entri a pieno titolo nella storia complessa prima del Regno e poi della Repubblica Italiana: una storia che alterna luci e ombre, speranze e ripiegamenti, fratture e ricomposizioni.Ecco il libro. Semplicemente il libro. Da leggere e consultare, ampliando poi i temi con approfondimenti specifici.Un momento di riflessione per permetterci di festeggiare.

Di roccia e di ghiaccio
0 0 0
Moderne Bücher

Camanni, Enrico <1957- >

Di roccia e di ghiaccio : storia dell'alpinismo in 12 gradi / Enrico Camanni

Roma ; Bari : GLF editori Laterza, 2013

I Robinson. . Letture

Abstract: La storia dell’alpinismo è prima di tutto la storia di una ‘passione totalizzante’, quella per la montagna: poi, è la storia di una disciplina in cui si uniscono sfida, pericolo, resistenza, tecnica. Come vuole il nome, l’alpinismo è nato e cresciuto sulle Alpi, dove si sono sperimentati per due secoli i materiali, le visioni e le tecniche della scalata. Le Alpi sono state il laboratorio mondiale della vertigine, il posto in cui crescevano i maestri e maturavano le idee poi esportate in Himalaya e sulle grandi montagne del pianeta. Nessun’altra catena montuosa ha prodotto tale ricchezza di talenti, progetti, realizzazioni, e non solo perché tutto è cominciato sul Monte Bianco nel 1786 ma soprattutto perché le Alpi sono diventate un crocevia internazionale di scuole e stili a confronto, generando una successione straordinaria di sogni, tentativi e conquiste. 12 capitoli per ripercorrere i 12 gradi di difficoltà delle vie di arrampicata e il superamento dei grandi ‘problemi’ – dal Cervino alla parete nord dell’Eiger fino alle grandi libere in Marmolada. L’autore racconta il modo in cui la passione si è via via strutturata in diversi stili e approcci sportivi, alternando la sua voce con quella dei numerosi protagonisti – da Petrarca a Quintino Sella, da Whymper a Preuss, da Comici a Messner fino a “Manolo”, Steck e Destivelle – che hanno legato il proprio nome e spesso il proprio destino ai giganti di roccia e ghiaccio.