Aufnehmen: keine den folgenden Filter
× Sprachen ger
× Subjekt Colle di Finestra
Aufnehmen: alle die folgenden Filter
× Datum 2017

Gefunden 12 Dokumente.

Per le antiche mulattiere della Spezia
0 0 0
Moderne Bücher

Venturini, Roberto <1948- > - Venturini, Roberto <1948- >

Per le antiche mulattiere della Spezia : lungo i percorsi collinari tra borghi, pievi, santuari, ville storiche, grotte e fortificazioni / Roberto Venturini

La Spezia : Edizioni Giacché, 2017

Novecento ; 11

Rock climbing guide for Bosnia and Herzegovina
0 0 0
Moderne Bücher

Vukić, Igor - Lemmerer, David

Rock climbing guide for Bosnia and Herzegovina / Igor Vukić & David Lemmerer

Banja Luka : BiH Balkan Colours, 2017

  • Nicht buchbar
  • Gesamtkopien: 1
  • Geliehen: 0
  • Reservierungen: 0
Guida del parco
0 0 0
Moderne Bücher

Guida del parco / Touring Club Italiano

Milano : Touring, 2017

Carta&guida turistica ; 3

  • Nicht buchbar
  • Gesamtkopien: 1
  • Geliehen: 0
  • Reservierungen: 0
Carta escursionistica del parco
0 0 0

Carta escursionistica del parco / Touring Club Italiano

Milano : Touring, 2017

  • Nicht buchbar
  • Gesamtkopien: 1
  • Geliehen: 0
  • Reservierungen: 0
Dolomiti
0 0 0
Moderne Bücher

Bassi, Giacomo - Falconieri, Denis - Pasini, Piero <1980- >

Dolomiti / edizione scritta da Giacomo Bassi, Denis Falconieri, Piero Pasini

Torino : EDT, 2017

Lonely planet

Nuova Zelanda
0 0 0
Moderne Bücher

Nuova Zelanda : (Aotearoa) / edizione scritta e aggiornata da Charles Rawlings-Way ... [et al.]

9. edizione italiana

Torino : EDT, 2017

Lonely planet

Il mistero del Forte della Brunetta di Susa
0 0 0
Moderne Bücher

Reviglio, Mario

Il mistero del Forte della Brunetta di Susa : racconto storico del Settecento / Mario Reviglio

Sant' Ambrogio : Susalibri, 2017

Gaggini
0 0 0
Moderne Bücher

Berti, Cristiano

Gaggini : le Alpi e il Tropico del Cancro / Cristiano Berti ; seguito da una conversazione con Raffaele Gavarro

Macerata : Quodlibet, 2017

Flora delle Alpi
0 0 0
Moderne Bücher

Fenaroli, Luigi

Flora delle Alpi : vegetazione e flora delle Alpi e degli altri monti d'Italia / Luigi Fenaroli

Nuova ed

[Firenze] : De Vecchi, 2017

Misteri e meraviglie delle Alpi piemontesi
0 0 0
Moderne Bücher

Bertone, Enrico

Misteri e meraviglie delle Alpi piemontesi / Enrico Bertone

Scarmagno : Priuli & Verlucca, 2017

Schema libero

Leni Riefenstahl
0 0 0
Moderne Bücher

Bimbenet, Jérôme

Leni Riefenstahl : la regista di Hitler / Jérôme Bimbenet

Torino : Lindau, 2017

Le comete

Le montagne della follia
0 0 0
Moderne Bücher

Lovecraft, Howard Phillips

Le montagne della follia / Howard Phillips Lovecraft ; traduzione e cura di Andrea Morstabilini

Milano : Il saggiatore, 2017

La cultura ; 1121

Abstract: Le montagne della follia di Howard Phillips Lovecraft racconta la catastrofe di una spedizione nelle profondità inesplorate del continente antartico. Farnsworth Wright rifiutò di pubblicare l’opera su Weird Tales perché, a detta dell’editore, troppo lunga. L’orrore, per stereotipo, necessita di poche molecole di azoto, di respiri corti, mutili, di un sentimento di morte improvvisa accompagnato da brevi, fulminanti agonie: chi potrebbe sopportare uno spavento protratto oltremisura nel tempo? E invece tra le montagne della follia l’eco della paura si centuplica di grotta in grotta, e la resistenza dei personaggi e del lettore è spinta al limite della sopportazione. Il Saggiatore ripropone questo classico in una traduzione finalmente completa, che rifugge la tentazione di ricondurre a una mal compresa «piacevolezza» lo stile ossessivo, tassonomico, rituale di Lovecraft. Nella sua prosa l’orrore opera sempre nella stanza accanto, senza fare ostaggio di testimoni oculari; riempie le tubature e si riverbera fonicamente tra le pareti (Tekeli-li! Tekeli-li!), in un linguaggio nero che esisteva già prima del linguaggio umano e della parola, e che l’uomo non può decifrare; emana miasmi intollerabili e sconosciuti; lascia tagli ed escoriazioni ovunque. Ma non si vede. O almeno, non si vede mai del tutto: si cela nei cunicoli, dietro rocce cadute, al fondo di abissi glaciali. Così si compone il paesaggio delle Montagne, dipinto da un pittore alieno: in un simile sacro bosco, sovrumano, dove catene montuose di ardesia precambriana si alzano fino all’orlo inimmaginabile del pianeta, l’uomo diventa cacciagione, preda, o addirittura campione scientifico da sezionare e notomizzare, crudamente, come un esemplare di animale raro appena scoperto. La geografia antartica descritta da Lovecraft, però, è anche e soprattutto una geografia interiore, di certe latenze oniriche castrate dal meccanismo di rimozione, in cui una potenza cosmica anteriore al Cretaceo o all’Eocene – e a qualsiasi categoria temporale postulabile dall’umana ragione – imperversa originando forme inaudite, abissi impercorribili, vette impossibili da scalare. E agguanta e annichila tutto ciò che le si para davanti.