Found 41568 documents.

Show parameters
Escursioni sui Monti Sibillini
0 0 0
Modern linguistic material

Zarelli, Marta <guida escursionistica>

Escursioni sui Monti Sibillini / Marta Zarelli

Villa di Teolo : Idea montagna, 2024

Sentieri d'autore ; 62

  • Not reservable
  • Total items: 1
  • On loan: 0
  • Reservations: 0
Escursioni sulla Montagna pistoiese
0 0 0
Modern linguistic material

Cuminatto, Andrea - Gizzi, Barbara <1988- >

Escursioni sulla Montagna pistoiese / Andrea Cuminatto, Barbara Gizzi

Villa di Teolo : Idea montagna, 2024

Sentieri d'autore ; 66

Abstract: La Montagna pistoiese è tra le più variegate e affascinanti della catena appenninica settentrionale. I fitti boschi variano di zona in zona per specie arborea prevalente e, salendo di quota, lasciano spazio a prati verdi e chilometriche distese di mirtilli, che rappresentano una delle ricchezze di questo territorio. Dalle vette più alte, che in molti casi segnano il confine fra la Toscana e l’Emilia Romagna, non è difficile spaziare lo sguardo per decine di chilometri su entrambe le regioni. Sono diverse le cime dalle quali, nelle giornate più serene, sembra di toccare le punte aguzze delle Alpi Apuane, le isole dell’Arcipelago toscano o la parte più settentrionale della Corsica. La rete sentieristica della Montagna pistoiese è vasta e articolata, con un intrico di percorsi curati da numerose sezioni del CAI, itinerari tematici e cammini storici e spirituali. Dal passo attraversato da Annibale con gli elefanti per dirigersi verso Roma, ai percorsi dei pellegrini medievali, fino ai mestieri della montagna: un territorio dove la storia e la natura sanno affascinare, rendendo ciascuna uscita escursionistica diversa dalla precedente. L’obiettivo di questa guida è quello di individuare queste peculiarità e rendere unica ogni camminata.

Il Giro del Marguareis
0 0 0
Modern linguistic material

Amerio, Gianni

Il Giro del Marguareis : la montagna nascosta / Gianni Amerio

Rimini : L'escursionista, 2024

Alte vie ; 7

  • Not reservable
  • Total items: 1
  • On loan: 0
  • Reservations: 0

Abstract: Un viaggio inaspettato dove le Alpi incontrano il mare, un anello di cinque giorni attorno alle due più alte cime dei monti Liguri: il Marguareis e il Mongioie. È la proposta contenuta in questa guida, per scoprire un territorio sede di Parco Naturale, che protegge, complice un microclima speciale, un patrimonio floristico di eccezionale valenza, con molte specie botaniche rare, e una nutrita fauna selvatica. Ma è il particolare ambiente carsico che rende accattivanti e indimenticabili i luoghi, con bianche rocce scolpite dall’acqua, doline, inghiottitoi, laghi effimeri. E poi ciò che non vediamo, nascosto al suo interno, sotto la superficie: un’intricata rete di corsi d’acqua, laghi sotterranei, sifoni, origine di cascate che solo per pochi giorni all’anno sgorgano tra le rocce, come per magia. Cinque giorni sostando in accoglienti rifugi, sempre lontani da centri abitati, tra boschi incantati, pascoli d’altura, vette dal sapore dolomitico. Un viaggio che trasporta in epoche remote, in un territorio ancora non toccato dal turismo di massa. Una cavalcata tra vallate incontaminate, passi e vette panoramiche, dove lo sguardo spazia dal mare ai ghiacciai del Rosa.

Il Cammino Don Bosco
0 0 0
Modern linguistic material

Avondo, Gian Vittorio <1951- > - Rolando, Claudio

Il Cammino Don Bosco : a passo lento tra Torino, Chieri e l'Astigiano / Gian Vittorio Avondo, Claudio Rolando

Torino : Capricorno, 2024

Escursioni imperdibili

  • Not reservable
  • Total items: 1
  • On loan: 0
  • Reservations: 0
Alpi di ghiaccio
0 0 0
Modern linguistic material

Romelli, Marco <alpinista> - Romelli, Marco <alpinista>

Alpi di ghiaccio : vie classiche con picche e ramponi / Marco Romelli

2. ed.

Villa di Teolo : Idea montagna, 2024

Rock&ice ; 15

  • Not reservable
  • Total items: 1
  • On loan: 0
  • Reservations: 0

Abstract: Il ghiaccio ha sempre attratto gli alpinisti. I grandi scivoli, i profondi canaloni, le seraccate e le esili goulottes catturano lo sguardo con le loro forme eleganti e sembrano suggerire percorsi, linee di salita perfette tracciate dalla natura stessa. Questa guida illustra 105 vie di ghiaccio, dal Monviso al Grossglockner, passando naturalmente per il Monte Bianco, il Monte Rosa e tanti altri gruppi alpini.

Rock climbing guide
0 0 0
Modern linguistic material

Vukić, Igor - Lemmerer, David

Rock climbing guide : Bosnia and Herzegovina / Igor Vukić & David Lemmerer

Banja Luka : Balkan Colours, 2024

  • Not reservable
  • Total items: 1
  • On loan: 0
  • Reservations: 0
Roccia d'autore
0 0 0
Modern linguistic material

Michelin, Fiorenzo <1948-2023>

Roccia d'autore : 60 giorni di arrampicata : selezione di arrampicate classiche e moderne nel Piemonte Sud-Occidentale / Fiorenzo Michelin

Ristampa aggiornata

[Perosa Argentina] : Lar, 2024

Abstract: Selezione di arrampicate classiche e moderne nel Piemonte Occidentale.

Discorso per un amico
0 0 0
Modern linguistic material

De_Luca, Erri <1950- >

Discorso per un amico / Erri De Luca

Milano : Feltrinelli, 2024

Narratori Feltrinelli

Abstract: “In posti lontani abbiamo condiviso notti con le briciole di stelle cadenti, abbiamo respirato i loro pulviscoli incendiati dall’attrito con l’aria. Nel sonno abbiamo sentito la giravolta delle costellazioni con la Stella Polare fissa al centro, a pirolino di roulette. Abbiamo scippato certe notti così alla vita dei giorni. Distanti da candele, lampadine, fari e torri di guardia, abbiamo fissato nelle pupille la distesa dei puntini luce.” Sono pagine di commozione trattenuta, e per questo tanto più commoventi e vivide, queste che Erri De Luca dedica alla guida alpina Diego Zanesco, che ha perso la vita nell’estate del 2023 sulla Tofana di Rozes: amico seguito sui saliscendi in Ecuador o sulle Dolomiti. Nell’indagare la causa della sua caduta, cercando il punto preciso del suo distacco dalla roccia, De Luca gli restituisce corpo e voce, riporta pagine dei suoi taccuini e passi dalle lettere che negli anni si sono scritti, tracciandone un ritratto concreto e poetico. E restituisce al contempo, facendoci sentire la roccia sotto le dita, anche il suono degli zoccoli dello stambecco che fugge, il peso del corpo sugli appigli, la ragione stessa di scalare. L’amicizia, la montagna e i libri si intrecciano in questo Discorso per un amico con dolcezza, gratitudine e dolore: “Per me rimani Diego, per me insisti, prosegui e io continuo a seguirti”. Una serie di fotografie a colori segue passo passo le parole. Questo è per me il racconto di un’amicizia tra due uomini che si sono incontrati per due coincidenze: i libri e le montagne.

Il sentiero selvatico
0 0 0
Modern linguistic material

Righetto, Matteo

Il sentiero selvatico / Matteo Righetto

Milano : Feltrinelli, 2024

Narratori Feltrinelli

Abstract: Piove da più di un mese a Larcionèi. Nel paesino ai piedi delle Dolomiti gli anziani giurano di non aver mai visto cadere dal cielo tanta acqua. E sotto l’acqua gli abitanti del villaggio si riuniscono il 2 novembre del 1913 per la messa del Giorno dei Morti. Ci sono tutte le famiglie della zona, anche i Thaler, con la loro unica figlia di dieci anni, Katharina. Nel mezzo della liturgia, la bimba sparisce nel nulla: il paese intero la cerca tra i boschi per tutta la notte, invano. La piccola Tina riappare da sola il giorno dopo, proprio quando finalmente cessa la pioggia. Sta bene, ma non ricorda nulla di quel che le è accaduto, e tra i paesani cominciano a correre strane e malevole voci. Presto per tutti Tina diventa la strìa, la strega che è stata rapita dai morti, che ha conosciuto il diavolo. Per lei l’unico rifugio, il luogo dove trova pace e sicurezza, è il monte Pore con i suoi boschi, i torrenti e gli animali selvatici. La sua è una vita di misteri e scelte coraggiose, che la porteranno – da adulta – a diventare una leggenda, la guardiana della natura dolomitica, uno spirito antico che, proprio come gli animali selvatici, si lascia vedere solo se è lei a deciderlo. L’ultima lupa delle Dolomiti. Torna il personaggio più amato de La stanza delle mele, Tina Thaler. Matteo Righetto, con il suo stile poetico, ci porta a Larcionèi, in quel drammatico momento in cui le foreste venivano drasticamente abbattute, la Grande guerra falcidiava i soldati e l’identità ladina veniva lacerata. In un intreccio di magia e arcaiche tradizioni locali, Il sentiero selvatico celebra la potente connessione tra piante, animali, donne e uomini

Il mistero del falco pellegrino
0 0 0
Modern linguistic material

Crunchant, Nicolas

Il mistero del falco pellegrino : un caso per il professor Chris Charlier / Nicolas Crunchant

Saluzzo : Fusta, 2024

Intrecciverticali

Abstract: Quello di Chris Charlier è un'amore senza limiti verso i rapaci. L'ha pagato caro questo amore che neanche i suoi genitori condividevano. Ha rischiato di non laurearsi, ha perso probabilmente la donna della sua vita a causa di uno scontro con dei contrabbandieri di animali selvatici senza scrupoli di cui il suo corpo ogni giorno gli ricorda gli effetti. Professore universitario e ornitologo di fama internazionale ha dedicato la sua vita alla caccia ai bracconieri in tutta Europa e proprio per questo risponde all'appello di Roman Courtin professore 'agrégé' di storia specializzato in eresie medievali, che da Abries, un piccolo villaggio circondato da larici nelle alte Alpi Occidentali lo ingaggia per indagare su un rapimento di cuccioli di falco. Atletico ed elegante Roman, fisicamente provato e con zero interesse verso le apparenze Chris, trovano comunque presto la complicità per iniziare una minuziosa indagine partendo dalla salita all'Angelo Custode, sperone che protegge Guillestre e dove volano e si riproducono i falchi. Ma le trame del mistero si infittiscono, l'indagine li porta a girare in lungo e in largo la Valle del Guil incontrando gli abitanti e la gendarmeria che però nulla può fare per un falco, è già impegnata in un misterioso fatto appena successo: una donna è stata trovata morta nella neve nei pressi della cima del Colle di Saint Veran. I due sono costretti a fare tutto da soli, in fondo sono solo falchi... ma ben presto si accorgono che per amore di un animale si può morire.

Everest 1922
0 0 0
Modern linguistic material

Conefrey, Mick <1963- >

Everest 1922 : l'epica storia del primo tentativo sulla montagna più alta del mondo / Mick Conefrey

[S.l.] : Mulatero, 2024

Abstract: Continua a rimanere la montagna più famosa del mondo, l'Everest, oltre che ovviamente la più alta, ma negli ultimi anni la sua reputazione è cambiata radicalmente, con lunghe code di alpinisti sulla parete del Lhotse, racconti raccapriccianti di cadaveri congelati e mucchi di spazzatura ad alta quota. Eppure non è sempre stato così. Un tempo l'Everest era remoto e inaccessibile, un luogo misterioso, dove solo i più coraggiosi ed eroici osavano mettere il naso. Il primo tentativo alpinistico nel 1922, da parte di George Leigh Mallory e di una squadra britannica, è una storia straordinaria piena di controversie, drammi e incidenti, popolata da una serie di personaggi straordinari che sembrano usciti da Indiana Jones. La spedizione si è conclusa in tragedia quando, al terzo tentativo di raggiungere la vetta, il gruppo di Mallory è stato colpito da una valanga che ha provocato la morte di sette portatori. Mick Conefrey ha consultato diari, lettere e resoconti inediti per creare una ricca narrativa incentrata sui personaggi, esplorando le motivazioni e i drammi privati di individui chiave e descrivendo dettagliatamente i comportamenti dietro le quinte e le aspre rivalità celate da queste avventure epiche

Mountain Guru
0 0 0
Modern linguistic material

Moorehead, Caroline - Moorehead, Catherine

Mountain Guru : la vita di Doug Scott / Catherine Moorehead ; traduzione di Luca e Sara Calvi

Milano : Solferino, 2024

Tracce

Abstract: Doug Scott (1941-2020), una leggenda dell’alpinismo britannico e internazionale, nel corso dei suoi quarant’anni di carriera ha raggiunto traguardi che sembravano oltre i limiti delle possibilità umane. In questa biografia, appassionante e documentatissima, li ritroviamo tutti, dall’Himalaya alla Nuova Zelanda, dalla Patagonia allo Yosemite, fino all’Alaska. Con un nodo centrale: le spettacolari imprese compiute tra il 1975 e il 1979, che vanno dalla conquista dell’inviolata parete sud-ovest dell’Everest insieme a Dougal Haston (culminata in una notte passata a 8750 metri in una buca nella neve) alla spettacolare ascesa al Kangchenjunga senza ossigeno, passando per l’Ogre, la montagna impossibile, scalata con Chris Bonington, l’altro mito dell’alpinismo britannico (Scott discese dalla vetta con entrambe le gambe fratturate). Al ritratto dello scalatore, ossessivo e ossessionato, Catherine Moorehead sovrappone il profilo personale di Doug Scott: un uomo riservato, contraddittorio, con una gioventù disordinata e tre matrimoni tempestosi, e giunto infine a una maturità, interiore e alpinistica, cui ha contribuito un interesse profondo per il buddhismo. E tutto questo senza dimenticare il suo impegno filantropico speso per tutta una vita in favore dei nepalesi: con la sua associazione Community Action Nepal, ancora molto attiva, ha fondato scuole e presidi sanitari nelle regioni più remote. Per le sue imprese, Doug Scott ha ricevuto il Piolet d’Or alla carriera, il terzo alpinista dopo Walter Bonatti e Reinhold Messner. Prefazione di Stephen Venables.

Oltre la cima
0 0 0
Modern linguistic material

Confortola, Marco

Oltre la cima / Marco Confortola ; [prefazione di Marco Ceresa]

Milano : Sperling & Kupfer, 2024

Gli alpinisti di Mao
0 0 0
Modern linguistic material

Gras, Cédric

Gli alpinisti di Mao / Cédric Gras ; traduzione di Barbara Ponti

Milano : Corbaccio, 2024

Exploits

Abstract: Negli anni Cinquanta del secolo scorso furono raggiunte per la prima volta le vette di dieci dei quattordici Ottomila, tra cui l'Everest, salito dal versante nepalese nel 1953 da Tenzing e Hillary. I sovietici sognano l'affermazione di un «alpinismo socialista» e, a questo scopo, puntano alla conquista dell'Everest dal lato tibetano, ormai chiuso agli occidentali, insieme agli alpinisti cinesi di scuola sovietica. La data fissata è marzo 1959, decimo anniversario della proclamazione della Repubblica popolare cinese. Ma la rivolta tibetana manda a monte il progetto. Il governo cinese, a sua volta, nutre ambizioni ancora diverse: è l'epoca del Grande balzo in avanti e della colonizzazione del Tibet a tappe forzate, poco importa se il paese è decimato dalla carestia. In quest'ottica, la scalata dell'Everest non è né un'eroica prodezza individuale né una gloriosa impresa patriottica: è una conquista militare di un territorio, comprese le sue zone più inaccessibili e vertiginose. Una volta soffocata nel sangue la rivolta, nel 1960 i cinesi organizzano la loro spedizione e il 25 maggio dello stesso anno gli alpinisti Qu Yinhua, Wang Fuzhou e Gonpo dichiarano di aver raggiunto gli 8848 metri del Qomolangma (il nome tibetano dell'Everest) dal versante nord. È vero? Di sicuro gli alpinisti sono dotati di un senso del dovere e di una voglia di vincere eccezionali che compensano lacune tecniche e carenze organizzative. La propaganda proclama al mondo intero l'avvenuta conquista e la narrazione ufficiale non verrà mai cambiata di una virgola, anche se prove certe non ce ne sono, le relazioni sono piene di punti oscuri e non esistono foto. Ancora oggi, a più di sessant'anni da questa gigantesca impresa – che ha coinvolto più di duecento uomini e per la quale sono stati costruiti 380 chilometri di strada – non si è arrivati a una conclusione certa...

John Ball esploratore delle Alpi
0 0 0
Modern linguistic material

Torchio, Fabrizio <1959- > - Torchio, Fabrizio <1959- >

John Ball esploratore delle Alpi : una vita tra vette, valichi e ghiacciai / Fabrizio Torchio

Gignese (VB) : MonteRosa, 2024

Gli Ellebori ; 11

Le forme del vuoto
0 0 0
Modern linguistic material

Chiarini, Veronica - Waele, Jo : de

Le forme del vuoto : una guida per vedere le grotte con occhi diversi / Veronica Chiarini e Jo De Waele

Bologna : Società speleologica italiana, 2024

Parco nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise
0 0 0
Cartographic material

Parco nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise

Rozzano : Domus, 2024

  • Not reservable
  • Total items: 2
  • On loan: 0
  • Reservations: 0
101. Congresso nazionale
0 0 0
Modern linguistic material

Congresso nazionale del Club alpino italiano <101. ; 2023 ; Roma>

101. Congresso nazionale : la montagna nell'era del cambiamento climatico, Roma, 25-26 novembre 2023 : gli atti

[S.l. : s.n.], 2024 (Annone Brianza : Cattaneo Paolo)

La vita negli occhi
0 0 0
Modern linguistic material

Merizzi, Jacopo

La vita negli occhi / Jacopo Merizzi

Milano : Club Alpino Italiano, 2024

Personaggi ; 8

Ero roccia, ora sono montagna
0 0 0
Modern linguistic material

Eshqi, Nasim - Borghetti, Francesca

Ero roccia, ora sono montagna : la mia battaglia per la libertà delle donne in Iran e nel mondo / Nasin Eshqi, Francesca Borghetti

Milano : Garzanti, 2024

Saggi