Bovaia, Roberta

(Persona)

 

CATALOGO UNICO DEI BENI CULTURALI DEL MUSEO NAZIONALE DELLA MONTAGNA - CAI-TORINO
BIBLIOTECA NAZIONALE CAICENTRO DOCUMENTAZIONE MUSEOMONTAGNA
 CINETECA STORICA E VIDEOTECA MUSEOMONTAGNA
 BIBLIOTECHE SEZIONALI DEL CLUB ALPINO ITALIANO

  

 

 


Found 4 documents.

La montagna nuda
0 0 0
Modern linguistic material

Txikon, Alex

La montagna nuda : la prima ascensione invernale del Nanga Parbat / Alex Txikon ; traduzione di Roberta Bovaia

Milano : Solferino, 2021

Tracce

Abstract: Dal risvolto della cop.: Il 26 febbraio del 2016, insieme a Simone Moro e all'alpinista pachistano Muhammad Ali Sadpara, Alex Txikon è riuscito in un'impresa che era stata tentata invano più di trenta volte e che sembrava impossibile: la prima salita invernale del Nanga Parbat, la «montagna nuda», uno degli Ottomila più difficili e pericolosi. Alla salita senza ossigeno supplementare aveva preso parte anche Tamara Lunger, che si era fermata a poche decine di metri dalla vetta. Alla spedizione inizialmente aveva partecipato anche Daniele Nardi, che due anni dopo avrebbe perso la vita sullo sperone Mummery insieme a Tom Ballard. «Perché scalare il Nanga Parbat?» è la domanda che si legge in ogni frase, in ogni descrizione, persino in ogni silenzio. Per Txikon il Nanga è la montagna più bella del pianeta, per lui è stata una grande storia d'amore. Ma su un Ottomila occorre ragionare con lucidità se si vuole tornare a casa. E si deve venire a patti con i fallimenti, le rinunce, e la perdita di amici e compagni. Muoversi su un filo teso tra razionalità e passione, da cui dipende la propria vita. In un racconto pieno di pathos, Alex Txikon non parla solo dell'avventura alpinistica, dell'organizzazione, della preparazione atletica, ma anche dell'esperienza devastante che ha vissuto due anni dopo il suo successo, quando accorse al Nanga Parbat per guidare le ricerche di Daniele Nardi e Tom Ballard, dispersi sullo sperone Mummery. La montagna ha sempre due facce, soprattutto quando è «nuda».

Niente è impossibile
0 0 0
Modern linguistic material

Jornet, Kilian

Niente è impossibile / Kilian Jornet ; traduzione di Roberta Bovaia

Milano : Solferino, 2019

Il guardiano del fiore di loto
0 0 0
Modern linguistic material

Pascual, Andrés

Il guardiano del fiore di loto / Andrés Pascual ; traduzione di Roberta Bovaia

Milano : Mondadori, 2009

Omnibus

  • Not reservable
  • Total items: 1
  • On loan: 0
  • Reservations: 0

Abstract: Boston. Mancano poche ore alla conferenza del lama Lobsang Singay, invitato nella prestigiosa università di Harvard a informare la comunità scientifica degli importanti risultati delle sue ricerche, risultati che combinano felicemente gli esiti della medicina occidentale con l'antica sapienza degli sciamani tibetani. Il famoso dottore, però, muore nella sua camera d'albergo a causa di un infarto che risulta sospetto fin dalle prime indagini. Jacobo, un giovane spagnolo che lavora nella cooperazione internazionale, accetta di accompagnare la salma per le esequie a Dharamsala, sede del governo tibetano in esilio. Per lui il viaggio è anzitutto un'occasione per allontanarsi da una vita coniugale divenuta sempre più angosciante dopo la nascita della figlia soggetta a violenti attacchi d'asma. Ma ben presto Jacobo finisce col cedere alla tentazione di indagare sulla misteriosa morte del lama, dietro la quale si staglia l'inquietante ombra del governo cinese. La risposta potrebbe risiedere in un millenario trattato di magia, su cui vorrebbero mettere le mani tanto i membri di una setta buddhista quanto i sicari di Pechino. Le indagini porteranno il giovane nei luoghi della giovinezza di Lobsang Singay, facendogli correre gravi rischi per la sua vita. Ma, di fronte alle imponenti vette dell'Himalaya, Jacobo si metterà anche sulle tracce di un'altra ombra, ancora più sfuggente: se stesso.

I treni vanno in purgatorio
0 0 0
Modern linguistic material

I treni vanno in purgatorio / Hernán Rivera Letelier ; traduzione di Roberta Bovaia

Parma : U. Guanda, \2001!