CATALOGO UNICO DEI BENI CULTURALI DEL MUSEO NAZIONALE DELLA MONTAGNA - CAI-TORINO
BIBLIOTECA NAZIONALE CAICENTRO DOCUMENTAZIONE MUSEOMONTAGNA
 CINETECA STORICA E VIDEOTECA MUSEOMONTAGNA
 BIBLIOTECHE SEZIONALI DEL CLUB ALPINO ITALIANO

  

 

 


Found 104 documents.

Speed
0 0 0
Modern linguistic material

Steck, Ueli <1976-2017>

Speed : sette ore che hanno cambiato la mia vita / Ueli Steck ; con la collaborazione di Karin Steinback

Milano : RCS MediaGroup, 2016

Due cordate per una parete
0 0 0
Modern linguistic material

Capra, Giovanni <1946->

Due cordate per una parete : 1962 : la prima italiana sulla Nord dell'Eiger / Giovanni Capra

Milano : Corbaccio, 2006

Abstract: Nel 1962, a ventiquattro anni dalla prima salita compiuta da Harrer e Heckmaier, nessun italiano era ancora arrivato in vetta all'Eiger dalla parete Nord, la terribile Nordwand. Ci avevano provato nel 1957 Corti e Longhi, insieme a una cordata tedesca, ma l'impresa era finita in una tragedia, e così la parete e la montagna simbolo dell'alpinismo sembravano destinate a restare precluse agli italiani. Ma nell'agosto del 1962, due cordate di forti alpinisti italiani, fra cui Armando Aste e Franco Solina, decisi ad arrivare in vetta, si incontrano sotto il primo nevaio e decidono di continuare insieme. Capra in questo libro non solo racconta un'impresa straordinaria, ma descrive anche uno spaccato dell'Italia alpinistica dei primi anni Sessanta.

Kamet conquered
0 0 0
Modern linguistic material

Smythe, Frank Sydney, 1900-1949

Kamet conquered / by F.S. Smythe

London : Victor Gollancz, 1932

  • Not reservable
  • Total items: 1
  • On loan: 0
  • Reservations: 0
La montagna di mare verticale
0 0 0
Modern linguistic material

Carreri, Cecilia

La montagna di mare verticale : storie di alpinismo con gli Scoiattoli di Cortina d'Ampezzo / Cecilia Carreri

Milano : Mursia, [2008!

Montagna e trekking

Abstract: Velista e regatante ormai di lungo corso, Cecilia Carreri racconta del suo primo amore: la montagna, che ha conosciuto sulle Dolomiti con gli Scoiattoli, i famosi alpinisti di Cortina d'Ampezzo. Scalate su roccia, free climbing, sci-alpinismo sui ghiacciai delle Alpi, spedizioni in Africa, Himalaya, Nord e Sud America, alla ricerca di un equilibrio esistenziale prima che fisico. La montagna, come il mare, è una grande metafora della vita, dove la fatica è molta, ma i risultati tante volte vanno al di là del sogno. Una carrellata di personaggi, nomi famosi dell'alpinismo e montanari sconosciuti si susseguono in queste pagine avventurose e intense che raccontano le esperienze dell'Autrice prima di affrontare la navigazione d'altura, nell'Oceano Atlantico, con Mare Verticale.

La montagna ed io
0 0 0
Modern linguistic material

Huber, Alexander <1968- >

La montagna ed io / Alexander Huber ; con interviste all'autore di Karin Steinbach ; traduzione di Valeria Montagna

Milano : Corbaccio, 2009

Exploits

Abstract: Alexander Huber: la perfetta armonia fra corpo e mente. A undici anni ha affrontato il suo primo quattromila, dal 1998 è arrampicatore professionista ed è considerato uno dei più bravi alpinisti al mondo. Con il fratello Thomas forma la famosa cordata Huberbuam (i ragazzi Huber). Insieme, Alexander e Thomas ottengono risultati straordinari, sulle grandi montagne del mondo così come sulle big wall della Yosemite Valley. Alexander è considerato uno dei pionieri dell'undicesimo grado nell'arrampicata sportiva e ha ripetutamente riscosso stupore e ammirazione con i suoi free solo mozzafiato. In questa appassionante autobiografia, Alexander Huber racconta i suoi successi più importanti, le sconfitte, le scelte giuste e quelle sbagliate, e mette a nudo i propri limiti - proprio lui che ha aperto parecchie vie spettacolari sulla roccia, che affascina con la sua creatività e caparbietà e sorprende per il modo in cui affronta il rischio. Parla di senso di responsabilità, delle tendenze più recenti nel mondo dell'alpinismo e di come il futuro degli sport alpini vada tutelato, tutti temi che emergono con immediatezza anche dalle conversazioni, che Alexander Huber ripropone nel suo libro, fra la giornalista Karin Steinbach e le persone - parenti e amici - che lo conoscono da vicino.

127 ore intrappolato dalla montagna
0 0 0
Modern linguistic material

Ralston, Aron

127 ore intrappolato dalla montagna / Aron Ralston ; traduzione di Massimo Cappon

[Milano] : Rizzoli, 2011

Abstract: Qualche giorno di ferie, un viaggio organizzato che salta e Aron, un giovane ingegnere americano, ne approfitta per dedicarsi alla sua passione di sempre: le scalate. Arrampicatore esperto che non teme di uscire in solitaria, improvvisa un'escursione nel Blue John Canyon, nello Utah. Lascia detto solo quando ritornerà, ma non dove è diretto: una leggerezza che si trasforma in un pericolo mortale. Mentre scende in un canyon, sceglie un appoggio instabile e si ritrova sul fondo, con il braccio bloccato dal peso di un enorme masso. A nulla vale provare a smuovere la roccia o inciderla con il coltellino multiuso. Presto Aron deve arrendersi all'evidenza: è intrappolato, ha cibo e acqua per un giorno solo e nessuno sa dove si trova. Quanto può sopravvivere un uomo nel deserto?, si chiede contando ansiosamente le ore. Almeno cinque lunghi giorni, durante i quali i tentativi di liberarsi cedono pian piano il passo alla disidratazione, alla stanchezza, alle allucinazioni, ma anche al ricordo di tante avventure e degli affetti che lo aspettano. È proprio la decisione di tornare a ogni costo dai suoi cari a guidarlo verso un gesto estremo: quando Aron capisce che le prossime ore gli saranno fatali, con una lama si amputa il braccio e inizia una corsa contro il tempo per risalire le ripide pareti e trovare aiuto prima di morire dissanguato. 127 ore è il racconto drammatico e coinvolgente di un'esperienza estrema, di un coraggio che supera ogni ostacolo.

Gioco d'equilibrio
0 0 0
Modern linguistic material

Holzer, Andy

Gioco d'equilibrio : cieco sul tetto del mondo / Andy Holzer ; traduzione di Fabio Cremonesi

Rovereto : Keller, 2013

Passi ; 20 - Tracce

Abstract: Andy Holzer non riesce a vedere le montagne perché è cieco dalla nascita. Eppure questo alpinista estremo può cogliere tutto del paesaggio che lo circonda perché i suoi sensi - l'udito, l'olfatto, il gusto e il tatto - gli forniscono informazioni sufficienti per assemblare una precisa immagine del mondo e delle pareti. In Gioco d'equilibrio Holzer racconta la propria infanzia in un paese del Tirolo austriaco, l'adolescenza, come è cresciuto in una famiglia che non ha mai interpretato il suo stato come una limitazione e, infine, le sue incredibili ascensioni e scalate. Ne scaturisce un ritratto vero e appassionante. Gioco d'equilibrio non è solo un libro sull'alpinismo. È un libro sulla vita. Qui la montagna è potente, con le sue vette, le sue sfide, i passaggi arditi, i limiti che impone all'uomo, ma tutto nasce con un bambino cieco che non si arrende, vive pienamente e diventa un grande alpinista. Andy Holzer è un esempio prezioso di come dipendere l'uno dall'altro possa essere una benedizione, un gesto di fiducia, un dono meraviglioso, anziché una maledizione.

Scalate nelle Alpi
0 0 0
Modern linguistic material

Gervasutti, Giusto <1909-1946>

Scalate nelle Alpi / G. Gervasutti

Ristampa

Torino : SEI, c1966

In vetta senza scorciatoie
0 0 0
Modern linguistic material

Viesturs, Ed

In vetta senza scorciatoie / Ed Viesturs ; con David Roberts ; traduzione di Chiara Brovelli

Milano : Corbaccio, 2007

Abstract: Per diciott'anni Ed Viesturs ha inseguito il sogno di ogni alpinista: raggiungere la cima dei 14 ottomila senza l'aiuto dell'ossigeno. In vetta senza scorciatoie è la storia della realizzazione del suo sogno.

Escalades dans les Alpes de 1860 a 1869
0 0 0
Modern linguistic material

Whymper, Edward <1840-1911>

Escalades dans les Alpes de 1860 a 1869 / Edouard Whymper ; ouvrage traduit de l'anglais avec l'autorisation de l'auteur par Adolf Johanne

2. ed

Paris : Hachette et C.ie, 1875

  • Not reservable
  • Total items: 5
  • On loan: 0
  • Reservations: 0
Chamouni and Mont Blanc
0 0 0
Modern linguistic material

Anderson, Eustace

Chamouni and Mont Blanc : a visit to the valley and an ascent of the mountain in the autumn of 1855 / by Eustace Anderson

London : James Cornish, 1856

  • Not reservable
  • Total items: 1
  • On loan: 0
  • Reservations: 0
Andante antigravitazionale
0 0 0
Modern linguistic material

Bertolotto, Gianfranco

Andante antigravitazionale : storie di arrampicata / Gianfranco Bertolotto ; presentazione di Sergio Vizio

[S.l.! : Blu Edizioni, [2006!

Vite

Abstract: 27 brevi racconti che costituiscono un'autobiografia alpinistica e, al tempo stesso, tracciano una biografia dell'alpinismo dall'inizio degli anni Settanta ai giorni nostri. Attraverso i ricordi dell'autore si coglie infatti il passaggio dai tempi eroici all'era moderna, un momento che, almeno nel Cuneese, è ben sintetizzato proprio dalla figura di uno dei primi compagni di cordata di Bertolotto, il compianto Gianni Comino. Gianfranco Bertolotto non si propone come estremo, ma come semplice appassionato. In lui l'amore per la montagna non è mai entrato in conflitto con le esigenze del lavoro e della famiglia, ha resistito allo scorrere del tempo e, soprattutto, si è perpetuato nel figlio Paolo.

Due pulcini, tante montagne ed altro ancora
0 0 0
Modern linguistic material

Urbani, Paolo <1945- >

Due pulcini, tante montagne ed altro ancora / Paolo Urbani

Firenze : L'autore libri, stampa 2006

Biblioteca '80

  • Not reservable
  • Total items: 1
  • On loan: 0
  • Reservations: 0

Abstract: Le Dolomiti, con i rifugi più noti e quelli conosciuti solo dagli scalatori più esperti e tenaci, ma anche il Cervino e il fascino rude della Valle d'Aosta. Un diario verace e sentito delle escursioni più appassionanti, dei momenti più intensi a contatto con le pareti rocciose e i maestosi silenzi delle montagne che parlano. Un'esperienza sempre forte e nuova, quella della scalata, un'emozione da trasmettere con entusiasmo soprattutto alle giovani generazioni. Proprio come ha fatto Paolo Urbani con i suoi due pulcini.

Il giorno dell'astragalo
0 0 0
Modern linguistic material

Paleari, Alberto <1949- >

Il giorno dell'astragalo / Alberto Paleari

Torino : CDA & Vivalda, [2007]

Abstract: Forse non tutti sanno che l'astragalo è un ossicino del piede. Un piccolo osso bastardo che se non funziona, o peggio, se si rompe, sono dolori seri perché si rischia di restare zoppi. Avete già capito che a quell'ossicino è successo qualcosa, probabilmente qualcosa di spiacevole. Per saperne di più bisogna leggere questo nuovo libro di Alberto Paleari, guida alpina che ama raccontare storie, naturalmente autobiografiche, e pubblicare articoli anticonformisti sulle riviste specializzate. Questo nuovo libro che contiene una dozzina di racconti nel ben noto stile brillante e autoironico di Paleari, rievoca però episodi, vicende e personaggi che ridestano questioni per nulla scanzonate che appartengono alla professione di guida alpina, ma anche alla nostra condizione umana. Come altri mestieri, e certo più dei mestieri normali, quello della guida di alta montagna può cogliere l'intensità della vita e il limite della morte.

Meine Berge
0 0 0
Modern linguistic material

Trenker, Luis <1892-1990>

Meine Berge / Luis Trenker

Hamburg : Mosaik, ©1962

  • Not reservable
  • Total items: 1
  • On loan: 0
  • Reservations: 0
Escalades dans les Alpes de 1860 a 1869
0 0 0
Modern linguistic material

Whymper, Edward <1840-1911>

Escalades dans les Alpes de 1860 a 1869 / Edward Whymper

Nouvelle ed. traduite de l'anglais avec l'autorisation de l'Auteur et considérablement augmentée

Genève : A. Jullien, 1931

  • Not reservable
  • Total items: 1
  • On loan: 0
  • Reservations: 0
Zdobycie Gasherbrumow
0 0 0
Modern linguistic material

Zdobycie Gasherbrumow / Anna Czerwinska ... [et al.! ; pod redakcja Wandy Rutkiewicz

Warszawa : Sport i Turystyka, 1979

  • Not reservable
  • Total items: 1
  • On loan: 0
  • Reservations: 0
La via della montagna
0 0 0
Modern linguistic material

Traverso, Goretta

La via della montagna : un cammino possibile / Goretta Traverso

Ivrea : Priuli & Verlucca, [2008]

Paradigma

Abstract: Tutte le manifestazioni della natura sono fonte di insegnamento; quindi sono molte le vie che l'uomo può percorrere per conoscere se stesso: una di queste è la via della montagna, forse la più ardua. La montagna come mezzo per cercarsi o per sfuggirsi: la montagna come maestra di vita. Ande peruviane e patagoniche, Himalaya, Karakorum, Montagne Rocciose, Alpi e non solo. Attraverso il mondo fantastico e severo dei monti - tra ghiacciai e picchi altissimi scintillanti nei giorni di sole, cupi quando scure nubi li avvolgono - l'autrice racconta un viaggio dell'anima, le tappe di un vissuto che hanno contribuito, nella gioia e nel dolore, a renderla una persona più completa, più vera.

Le forze della montagna
0 0 0
Modern linguistic material

Desmaison, René <1930-2007>

Le forze della montagna / René Desmaison ; traduzione di Anna Maria Foli

Milano : Corbaccio, 2009

Exploits

Abstract: Nato nel Périgord, il giovane René non sembrava predisposto a scalare montagne. Solo dopo la morte della madre, seguendo il padrino a Parigi, farà la conoscenza con i bleausards, gli scalatori di Fontainebleau. Il suo incontro con Jean Couzy, nel 1954, sarà determinante. In poco tempo, René Desmaison diventerà un alpinista senza pari. Pianterà chiodi su tutti i massicci del pianeta. Ovunque, nelle Alpi come in Himalaya e nelle Ande, ha privilegiato i versanti più pericolosi e le condizioni meteorologiche più difficili. Inaugurerà in questo modo il grande alpinismo invernale, realizzando la prima della parete ovest dei Drus nel 1957, poi quella della parete nord dell'Olan nel 1960. René Desmaison ha impresso nella memoria ogni singolo dettaglio della sua vita in montagna. Ritorna sugli avvenimenti che hanno scatenato polemiche: il salvataggio sui Drus nel 1966, durante il quale la guida Desmaison sfida il divieto dei superiori e riesce a salvare due alpinisti tedeschi in difficoltà, ma viene per questo radiato dalla Compagnie des Guides di Chamonix. E ritorna anche sull'episodio più doloroso della sua vita: il dramma delle Grandes Jorasses nel 1971, in cui il compagno Serge Gousseault morirà al suo fianco. Grazie a circa 1000 ascensioni, tra cui 114 prime, il suo palmarès è quello di un eroe, di un gigante cullato dall'ebbrezza delle cime e dall'angoscia dei chiodi instabili a cui, più volte, ha affidato la sua vita.

When you journeyed homeward
0 0 0
Modern linguistic material

Kennedy, Cynthia T.

When you journeyed homeward / Cynthia T. Kennedy ; [photography by Jerry Kennedy!

Boulder : Eolus Press, 2008

  • Not reservable
  • Total items: 1
  • On loan: 0
  • Reservations: 0