CATALOGO UNICO DEI BENI CULTURALI DEL MUSEO NAZIONALE DELLA MONTAGNA - CAI-TORINO
BIBLIOTECA NAZIONALE CAICENTRO DOCUMENTAZIONE MUSEOMONTAGNA
 CINETECA STORICA E VIDEOTECA MUSEOMONTAGNA
 BIBLIOTECHE SEZIONALI DEL CLUB ALPINO ITALIANO

  

 

 


Include: all following filters
× Subject Himalaya
Include: none of the following filters
× Subject Alpinismo - Guide

Found 26 documents.

Colpevole d'alpinismo
0 0 0
Modern Books

Urubko, Denis <1973- >

Colpevole d'alpinismo / Denis Urubko ; prefazione di Simone Moro

Scarmagno (Torino) : Priuli e Verlucca, 2010

Abstract: Denis Urubko è oggi un dei più grandi interpreti dell'alpinismo mondiale per la tipologia e la difficoltà delle sue salite realizzate in puro stile alpino. Fuoriclasse di origini russe, dopo una prima forte passione per il teatro e la recitazione, Urubko si forma alpinisticamente sulle montagne del Caucaso, severe, selvagge e difficilmente accessibili, poi nell'isola di Sachalin e infine si trasferisce in Kazakistan nel 1993, inseguendo un sogno. All'arrivo della cartolina militare, disertore in patria ed esule in Kazakistan, Urubko cerca di entrare a fare parte del gruppo sportivo dell'esercito kazako, noto per essere l'unico reparto d'alpinismo di tutta l'ex Unione Sovietica. Vive momenti molto difficili prima di riuscire a ottenere il permesso di residenza, essere infine arruolato e dedicarsi a tempo pieno all'alpinismo. Nel 1999 conosce Simone Moro, con il quale instaura subito un rapporto di grande stima e reciproco rispetto. È con Simone che conosce prima le Alpi e poi muove i primi passi in Himalaya e Karakorum, teatro delle sue più importanti dichiarazioni di stile. Uno stile pulito, alpino, per realizzazioni ideali su linee eleganti, prime assolute, prime invernali, in solitaria e in velocità. In questo libro Urubko ci racconta le sue prime grandi imprese, per lo più salite solitarie e in velocità, nei territori dell'ex Unione Sovietica, in ambienti molto selvaggi, poco frequentati, dove le temperature scendono fino a decine di gradi sotto zero.

I quattordici 8000 : antologia
0 0 0
Modern Books

I quattordici 8000 : antologia / di Mario Fantin

Bologna : Zanichelli, 1972

Pareti del mondo
0 0 0
Modern Books

Pareti del mondo : storia, vie, esperienze vissute / Reinhold Messner

2. ed

Bolzano : Athesia, 1980

Montagne sacre
0 0 0
Modern Books

Boardman, Peter <1950-1982>

Montagne sacre / Peter Boardman ; traduzione di Alessandro Giorgetta

Milano : Rcs Mediagroup, 2017

La lunga strada agli 8000
0 0 0
Modern Books

Ottin Pecchio, Cesare <1926-1973>

La lunga strada agli 8000 / Cesare Ottin Pecchio

[Ivrea] : Priuli & Verlucca con Ferrero, 1971

8000 metri di vita
0 0 0
Modern Books

Moro, Simone <1967->

8000 metri di vita / Simone Moro

Bergamo : Grafica e arte, 2008

Abstract: Milioni di metri cubi di ghiaccioe roccia, pareti verticali, creste scintillanti che si stagliano nel cielo come disegnate dalla mano di un gigante e che si elevano fino alla quota di volo di un jumbo, sopra gli 8000 metri. Sono quattordici le cime che superano questa quota che i fisiologi di tutto il mondo hanno definito come la zona della morte, oltre la quale la sopravvivenza umana è possibile solo per alcune interminabili e gelide ore. È passato oltre un secolo da quando l'uomo ha iniziato l'esplorazione delle valli e dei fianchi di questi colossi montuosi e tra il 1950 e il 1964 tutte le quattordici vette più alte del pianeta, dall'Everest allo Shisha Pangma, furono calcate dal piede umano. Da allora l'alpinismo d'altissima quota ha appassionato e coinvolto un numero sempre più grande di scalatori, in stile sempre più leggero e veloce e senza l'uso delle bombole d'ossigeno.Simone Moro, alpinista di fama internazionale, ha voluto mostrare, da autentico professionista, il volto di ogni versante di queste quattordici piramidi naturali riportando uno ad uno gli itinerari di salita e le storie di vita alpinistica trascorse sull'orlo dell'abisso, a contatto con l'aria e i gelidi spazi che si spingono fino alla linea curva dell'orizzonte. PerSimone «scalare le montagne del mondo è il mezzo per scoprire limiti e virtù personali ma anche le culture, i popoli, i problemi del mondo».Lasciamoci accompagnare da questo suo modo di intendere il mondo verticale, sfogliando questo volur che raccoglie le migliori immagini di silenziosi e pc, senti scenari naturali scattate ad alta quota dall'autore e da alcuni suoi compagni d'avventura.

Sui tetti del mondo
0 0 0
Modern Books

Longstaff, Thomas George

Sui tetti del mondo / Tom Longstaff

Milano : Bompiani, 1954

Sulle ali del condor
0 0 0
Modern Books

Mantelli, Francesco

Sulle ali del condor : dalle Ande all'Himalaya un'avventura per la vita / Francesco Santon, Francesco Mantelli

Venezia : Condor, 1991

Il Nepal e la HN '79
0 0 0
Modern Books

Bergamaschi, Arturo

Il Nepal e la HN '79 : spedizione italiana all'Annapurna Fang m 7650 Himalaya del Nepal / Arturo Bergamaschi

Ancona : F.lli Aniballi, 1980

Montagne sacre
0 0 0
Modern Books

Boardman, Peter <1950-1982>

Montagne sacre / Peter Boardman ; prefazione e traduzione di Alessandro Giorgetta

Milano : Dall'Oglio, c1983

Exploits ; 27

K2 il nodo infinito
0 0 0
Modern Books

Diemberger, Kurt <1932- >

K2 il nodo infinito : sogno e destino / Kurt Diemberger

Milano : Dall'Oglio, c1988

Exploits ; 43

Everest parete nord
0 0 0
Modern Books

Forno, Oreste

Everest parete nord : corsa alla vita : spedizione italiana / Oreste Forno

Appiano Gentile (Co) : Massimo Baldini, 1992

La traversata dell'Himalaya
0 0 0
Modern Books

Dingle, Graeme

La traversata dell'Himalaya : per la prima volta 5000 chilometri a piedi dal Sikkim al Pakistan attraverso il tetto del mondo / Graeme Dingle, Peter Hillary ; traduzione e revisione a cura di Gaspare Bona

Novara : Istituto geografico De Agostini, c1985

Cime e segreti
0 0 0
Modern Books

Diemberger, Kurt <1932- >

Cime e segreti / Kurt Diemberger

Bologna : Zanichelli, c1982

Sette anni contro il Tirich
0 0 0
Modern Books

Machetto, Guido <1937-1976> - Varvelli, Riccardo

Sette anni contro il Tirich / Guido Machetto e Riccardo Varvelli

Milano : Dall'Oglio, 1976

Exploits ; 10

Gli eroi del Chomolungma. La conquista
0 0 0
Modern Books

Mila, Massimo <1910-1988> - Tenzing Norgay <1914-1986>

Gli eroi del Chomolungma. La conquista : trent'anni di assalti all'Everest / Massimo Mila e Tensing Norkey

Torino : Einaudi, 1954

I conquistatori del K2
0 0 0
Modern Books

Donati, Elio

I conquistatori del K2 / Elio Donati

Torino [etc.] : Società editrice internazionale, 1954

È buio sul ghiacciaio
0 0 0
Modern Books

Buhl, Hermann <1924-1957>

È buio sul ghiacciaio / Hermann Buhl ; [traduzione di Irene Affentranger]

Nuova ed.

Milano : Melograno, 1984

Lhotse '75
0 0 0
Modern Books

Cassin, Riccardo <1909-2009> - Nangeroni, Giuseppe <1892-1988>

Lhotse '75 : spedizione alpinistico scientifica del Cai all'Himalaya del Nepal / relazioni del gruppo alpinistico e del gruppo scientifico raccolte da Riccardo Cassin e da Giuseppe Nangeroni ; coordinamento e allestimento di Mario Fantin

Milano : Club alpino italiano, 1977

Un posto in cielo
0 0 0
Modern Books

Bukreev, Anatolij <1958-1997>

Un posto in cielo : i diari di un eroe inconsapevole / Anatolij Bukreev ; a cura di Linda Wylie ; introduzione di Galen Rowell ; traduzione di Mary Archer

Torino : Cda e Vivalda editori, c2002

Abstract: Anatolij Bukreev è l'uomo che in una notte di tempesta, nel 1996, lasciò a più riprese un campo sopra gli 8000 metri, da solo e senza ossigeno, per soccorrere un gruppo di alpinisti dispersi sull'Everest - senza arrestarsi prima di averli trovati tutti e aver portato in salvo quelli che erano ancora vivi. La presentazione di Galen Rowell riprende e conclude con competenza e autorevolezza la polemica scatenata dalle ingiuste accuse dell'alpinista americano Jon Krakauer nei confronti di Bukreev in occasione della tragedia sull'Everest. Galen Rowell parla della grandezza di Bukreev, e Linda Wylie nel suo saggio introduttivo che fa luce sull'ambiente da cui Bukreev proveniva e sulla situazione in cui tutti gli alpinisti sovietici vennero a trovarsi con il crollo del comunismo e l'azzeramento delle risorse destinate all'alpinismo, mette l'accento sulla sua profonda umanità. Grandezza e umanità emergono come una rivelazione dagli scritti di una semplicità e una schiettezza disarmanti di questo figlio del popolo, come amava definirsi, teso al suo dovere di alpinista e di uomo, totalmente inconsapevole del proprio eroismo.