CATALOGO UNICO DEI BENI CULTURALI DEL MUSEO NAZIONALE DELLA MONTAGNA - CAI-TORINO
BIBLIOTECA NAZIONALE CAICENTRO DOCUMENTAZIONE MUSEOMONTAGNA
 CINETECA STORICA E VIDEOTECA MUSEOMONTAGNA
 BIBLIOTECHE SEZIONALI DEL CLUB ALPINO ITALIANO

  

 

 


Include: all following filters
× Subject Alpinisti - Memorie

Found 58 documents.

Gli spiriti dell'aria
0 0 0
Modern linguistic material

Diemberger, Kurt <1932- >

Gli spiriti dell'aria / Kurt Diemberger ; traduzione di Maria Antonia Sironi e Hildegard Diemberger

Torino : Vivalda, 1997

Un alpinismo di ricerca
0 0 0
Modern linguistic material

Gogna, Alessandro <1946- >

Un alpinismo di ricerca / Alessandro Gogna

[Milano] : Dall'Oglio, 1975

Le Cervin et les hommes
0 0 0
Modern linguistic material

Schmid, Walter

Le Cervin et les hommes / Walter Schmid

2. ed

Lausanne : Editions Payot, 1965

Über Fels und Firn
0 0 0
Modern linguistic material

Purtscheller, Ludwig <1849-1900>

Über Fels und Firn : Bergwanderungen / Ludwig Purtscheller

München : Rudolf Rother, 1929

  • Not reservable
  • Total items: 1
  • On loan: 0
  • Reservations: 0
Dans l'alpe ignorée
0 0 0
Modern linguistic material

Gallet, Julien

Dans l'alpe ignorée : explorations et souvenirs / Julien Gallet

2. ed

Lausanne : F. Rouge & Cie S.a., 1944

Collection alpine

Dans l'alpe ignorée
0 0 0
Modern linguistic material

Gallet, Julien

Dans l'alpe ignorée : explorations et souvenirs / Julien Gallet

Lausanne : Imprimerie Réunies S. A., 1910

  • Not reservable
  • Total items: 1
  • On loan: 0
  • Reservations: 0
Montagne con la vetta
0 0 0
Modern linguistic material

Bianchi, Marco <1962- >

Montagne con la vetta / Marco Bianchi

Torino : Vivalda, 1998

Abstract: Marco Bianchi racconta le sue scalate sulle montagne più alte della Terra: dalle salite del Manaslu e del Dhaulagiri all'esaltante ascensione dell'Everest, dal tragico bivacco sul K2 agli entusiasmi del 1993 quando, in soli quattro mesi, Bianchi ha scalato il Broad Peak, il Cho Oyu e lo Shisha Pangma.

The high lonesome
0 0 0
Modern linguistic material

Long, John

The high lonesome : epic solo climbing stories / John Long and Hai Van K. Sponholz

Helena (Montana) : Falcon, c1999

Un posto in cielo
0 0 0
Modern linguistic material

Bukreev, Anatolij <1958-1997>

Un posto in cielo : i diari di un eroe inconsapevole / Anatolij Bukreev ; a cura di Linda Wylie ; introduzione di Galen Rowell ; traduzione di Mary Archer

Torino : Cda e Vivalda editori, c2002

Abstract: Anatolij Bukreev è l'uomo che in una notte di tempesta, nel 1996, lasciò a più riprese un campo sopra gli 8000 metri, da solo e senza ossigeno, per soccorrere un gruppo di alpinisti dispersi sull'Everest - senza arrestarsi prima di averli trovati tutti e aver portato in salvo quelli che erano ancora vivi. La presentazione di Galen Rowell riprende e conclude con competenza e autorevolezza la polemica scatenata dalle ingiuste accuse dell'alpinista americano Jon Krakauer nei confronti di Bukreev in occasione della tragedia sull'Everest. Galen Rowell parla della grandezza di Bukreev, e Linda Wylie nel suo saggio introduttivo che fa luce sull'ambiente da cui Bukreev proveniva e sulla situazione in cui tutti gli alpinisti sovietici vennero a trovarsi con il crollo del comunismo e l'azzeramento delle risorse destinate all'alpinismo, mette l'accento sulla sua profonda umanità. Grandezza e umanità emergono come una rivelazione dagli scritti di una semplicità e una schiettezza disarmanti di questo figlio del popolo, come amava definirsi, teso al suo dovere di alpinista e di uomo, totalmente inconsapevole del proprio eroismo.

Scalatori
0 0 0
Modern linguistic material

Scalatori : le più audaci imprese alpinistiche da Whymper al sesto grado raccontate dai protagonisti / a cura di A[ttilio] Borgognoni e G[iovanni] Titta Rosa

Ristampa della 3. ed. del 1952

Milano : Ulrico Hoepli, 1985

Vietato volare
0 0 0
Modern linguistic material

Bizzarro, Paolo <1949-2005>

Vietato volare / Paolo Bizzarro

Torino : Cda e Vivalda, 2005

Abstract: Corde legate direttamente ai fianchi, che se volavi potevi romperti le costole, ma se andava male crepavi; pareti di cinquecento metri dove se trovavi due chiodi in tutto potevi dirti fortunato, se no pazienza; un paio di moschettoni appesi alla cintura, un martello in tasca e via pedalare; uno zaino di tela verde, dentro il quale la cosa più importante da infilare era una buona dose di coraggio. In condizioni del genere - rievoca l'autore - la sola regola che (forse) ci avrebbe consentito di arrivare alla pensione era quella di non cadere mai. Gli alpinisti dicono non volare. Questo è anche il criterio che ha ispirato il titolo del volume e funge da chiave alle avventure autobiografiche di Paolo Bizzarro.

Più che sassi
0 0 0
Modern linguistic material

Benuzzi, Felice <1910-1988>

Più che sassi / Felice Benuzzi

[Cervinia : s.n., 1976]

  • Not reservable
  • Total items: 2
  • On loan: 0
  • Reservations: 0
L'ossessione dell'Eiger
0 0 0
Modern linguistic material

Harlin, John <Jr.>

L'ossessione dell'Eiger / John Harlin Jr. ; traduzione di Mirella Tenderini

Torino : CDA & Vivalda, 2008

Abstract: La parete nord dell'Eiger è il sogno di tutti gli alpinisti di punta. Molti vi persero la vita. Anche John Harlin, uno degli alpinisti i americani di punta che avevano portato tecniche e filosofie innovative sulle Alpi, morì nell'inverno del 1966 precipitando da quella parete durante il tentativo di aprire una nuova via direttissima, che in seguito venne completata e battezzata col suo nome, Harlin lasciava una giovane vedova e due figli bambini, e un trauma che sembrava impossibile superare. John junior promise a sua madre che non sarebbe mai diventato un alpinista e lottò tutta la vita per mantenere la promessa. Ma la passione che l'aveva assorbito dal padre fin dalla più tenera età lo tenne costantemente in contatto con la montagna. Sapeva che non avrebbe avuto pace fino a che non avesse scalato la montagna che era costata la vita a suo padre, e alla fine riuscì a compiere l'ascensione, vincendo le angosce della madre e la riluttanza della moglie, e ponendo fine all'ossessione che aveva torturato tutta la famiglia fino a quel momento.

Colpevole d'alpinismo
0 0 0
Modern linguistic material

Urubko, Denis <1973- >

Colpevole d'alpinismo / Denis Urubko ; prefazione di Simone Moro

Scarmagno (Torino) : Priuli e Verlucca, 2010

Abstract: Denis Urubko è oggi un dei più grandi interpreti dell'alpinismo mondiale per la tipologia e la difficoltà delle sue salite realizzate in puro stile alpino. Fuoriclasse di origini russe, dopo una prima forte passione per il teatro e la recitazione, Urubko si forma alpinisticamente sulle montagne del Caucaso, severe, selvagge e difficilmente accessibili, poi nell'isola di Sachalin e infine si trasferisce in Kazakistan nel 1993, inseguendo un sogno. All'arrivo della cartolina militare, disertore in patria ed esule in Kazakistan, Urubko cerca di entrare a fare parte del gruppo sportivo dell'esercito kazako, noto per essere l'unico reparto d'alpinismo di tutta l'ex Unione Sovietica. Vive momenti molto difficili prima di riuscire a ottenere il permesso di residenza, essere infine arruolato e dedicarsi a tempo pieno all'alpinismo. Nel 1999 conosce Simone Moro, con il quale instaura subito un rapporto di grande stima e reciproco rispetto. È con Simone che conosce prima le Alpi e poi muove i primi passi in Himalaya e Karakorum, teatro delle sue più importanti dichiarazioni di stile. Uno stile pulito, alpino, per realizzazioni ideali su linee eleganti, prime assolute, prime invernali, in solitaria e in velocità. In questo libro Urubko ci racconta le sue prime grandi imprese, per lo più salite solitarie e in velocità, nei territori dell'ex Unione Sovietica, in ambienti molto selvaggi, poco frequentati, dove le temperature scendono fino a decine di gradi sotto zero.

La via d'uscita
0 0 0
Modern linguistic material

Batard, Marc <1951- >

La via d'uscita : confessioni intime di un alpinista estremo / Marc Batard ; prefazione di Gianni Vattimo

Torino : CDA & Vivalda, 2007

Abstract: Ho incominciato ad arrampicare a diciott'anni, e m'interessava solo il record: andare più veloce, andare meglio... La montagna mi affascinava. Era l'ambiente magico dove potermi finalmente distinguere, uscire dal gregge, essere qualcuno e non semplicemente il piccolo Batard con le orecchie a sventola che a scuola, durante la ricreazione, tutti prendevano in giro. Così inizia il racconto della vita di Marc Batard, alpinista tanto dotato quanto discusso, carattere ruvido, enigmatico, difficile. E straordinariamente coraggioso: non tanto per le scalate (eccezionali), quanto perché - cosa più unica che rara nell'ambiente degli eroi della montagna - ha saputo riconoscere e manifestare la propria omosessualità e dunque accettare se stesso.

Raccolta di documenti inediti
0 0 0
Monographs

Balzola, Luigi <detto Gino ; 1927-1983>

Raccolta di documenti inediti / di Gino Balzola

[Torino, 1949-1966]

Scalatori
0 0 0
Modern linguistic material

Scalatori : le più audaci imprese alpinistiche da Whymper al sesto grado raccontate dai protagonisti / a cura di A[ttilio] Borgognoni e G[iovanni] Titta Rosa

Ristampa della 3. ed. del 1952

Milano : Ulrico Hoepli, 2015 (Lavis (Trento) : L.E.G.O.)

Psycho vertical
0 0 0
Modern linguistic material

Kirkpatrick, Andy <1948- > - Kirkpatrick, Andy <1948- >

Psycho vertical : la vita è troppo breve per divertirsi / Andy Kirkpatrick ; traduzione di Valeria De Mattei

Milano : Versante sud, 2011

I rampicanti

Abstract: Come mai uno come Andy Kirkpatrick è diventato un alpinista? Ragazzo con problemi di dislessia, adolescenza travagliata, una moglie e una figlia alle spalle che gli ricordano le sue responsabilità alle quali invece vuole sfuggire, ossessionato dall'idea di scalare e che l'alpinismo con la A maiuscola sia solo quello invernale, Andy sembra avere una predisposizione innata per cacciarsi in pericoli assurdi che coinvolgono direttamente anche il lettore. Andy non si vergogna mai della paura e dei dubbi che sembrano accompagnare come un'ombra ogni sua mossa, mentre gli obiettivi fisicamente e psicologicamente scoraggianti che si impone, rischiano costantemente di soffocarlo. Ma sono la sua vitalità e il suo entusiasmo trascinante per l'arrampicata e per i luoghi totalmente inaccessibili, fino all'estrema scommessa, a rendere così avvincente la lettura. Un'escalation spaventosa ma raccontata brillantemente e con un asciutto umorismo very British fino al coronamento di un progetto ambizioso: l'ascensione in solitaria della Reticent Wall su El Capitain in Yosemite.

La montagna a mani nude
0 0 0
Modern linguistic material

Desmaison, René <1930-2007>

La montagna a mani nude / René Desmaison ; traduzione dal francese di Giancarlo Barberis

Milano : Dall'Oglio editore, c1972

Montagne di una vita
0 0 0
Modern linguistic material

Bonatti, Walter <1930-2011> - Bonatti, Walter <1930-2011>

Montagne di una vita / Walter Bonatti

2. ed.

Milano : Baldini & Castoldi, 1995

Abstract: Dal Monte Bianco al K2, dal Cervino alla Patagonia, in questo libro il celebre alpinista lombardo salda molti conti aperti. Anzitutto con quel ventenne appassionato di montagna che sognava l'amicizia e l'Himalaya e che invece fu costretto a maturare, in quota, attraverso cocenti delusioni. Poi con le nuove e schiettamente disprezzate tecniche di arrampicata estrema. Infine con i colleghi scalatori, tanto più critici quanto più invidiosi. Quella cricca di lillipuziani sedicenti innovatori, che lo porterà a scendere, disgustato, dalle montagne. Il libro non è solo occasione di polemica ma anche cronaca diretta e dettagliata della sua testarda ricerca dei limiti del possibile.