Found 20 documents.

Show parameters
Controstoria dell'alpinismo
0 0 0
Modern linguistic material

Zannini, Andrea <1961-> - Zannini, Andrea <1961- >

Controstoria dell'alpinismo / Andrea Zannini

Bari : Laterza, 2024

I Robinson. Letture - Tracce

Europa
0 0 0
Modern linguistic material

Zerbi, Gabriele

Europa : In volo sopra un mito e un continente / Gabriele Zerbi ; immagini di Clara Brasca

Milano : Galleria L'Affiche, 2024

Un viaggio lungo 150 anni
0 0 0
Modern linguistic material

Club alpino italiano : Sezione di Biella - Club alpino italiano : Sezione di Biella

Un viaggio lungo 150 anni / a cura di Andrea Formagnana

Biella : E20progetti, 2023

La rivista del Club alpino italiano
0 0 0
Serials

Club alpino italiano

La rivista del Club alpino italiano

Milano : Club alpino italiano, 2023-

  • Not reservable
  • Issues: 8
  • On loan: 0
  • Reservations: 0
Le nostre case sui monti: vicende storiche e sociali dei rifugi SAT
0 0 0
Modern linguistic material

Ceredi, Alessandro

Le nostre case sui monti: vicende storiche e sociali dei rifugi SAT / Alessandro Ceredi

Trento : Società Alpinisti Tridentini, 2023

Quaderni della Biblioteca della Montagna ; 13

1873-2023
0 0 0
Modern linguistic material

Club alpino italiano : Sezione di Roma

1873-2023 : 150 anni di storia del CAI Roma / a cura di Livia Steve

Roma : Edizioni del Gran Sasso, 2023

L'altro K2
0 0 0
Modern linguistic material

Serafin, Matteo

L'altro K2 : la tragedia dimenticata del Monte Api / Matteo Serafin

Milano : Hoepli, 2023

Stelle alpine ; 14

Montagna si scrive stampatello
0 0 0
Modern linguistic material

Longo, Davide <1971- >

Montagna si scrive stampatello / Davide Longo ; illustrazioni di Isabella Grott

Milano : Salani, 2023

I caprioli

Bianco
0 0 0
Modern linguistic material

Tesson, Sylvain

Bianco / Sylvain Tesson ; traduzione di Marina Di Leo

Palermo : Sellerio, 2023

Il contesto ; 147

Abstract: Per Sylvain Tesson la vita è movimento. Nell'arco di quattro inverni, accompagnato dall'amico Daniel Du Lac, vincitore della Coppa del mondo di arrampicata, guida di alta montagna, pioniere di vie estreme, compie con gli sci la traversata delle Alpi, da Mentone, sulla costa francese, fino a Trieste, passando da Italia, Svizzera, Austria e Slovenia. Ai due viaggiatori si aggiunge poi Philippe Rémoville, entusiasta alpinista incontrato in un rifugio. Insieme hanno così percorso 1.600 chilometri e superato più di 60.000 metri di dislivello. Ogni singola giornata è una sfida contro il freddo e la fatica; le soste nei rifugi diventano occasione per conoscere personaggi indimenticabili, da un canonico dell'ospizio del Gran San Bernardo al figlio dello studioso Jean Starobinski, guida alpina ed esperto del mondo dell'arte. Immerso in un panorama che racchiude una forza selvaggia e una potenza trascendentale, Tesson si confronta con la bellezza e con il vuoto, con lo sforzo fisico e mentale, col silenzio della natura e il costante rumore di fondo del cervello al lavoro. Vive lo slancio del gesto perfetto e la mortificazione di una caduta, riposa in rifugi vuoti, a disposizione degli alpinisti solitari, scopre che il vero lusso non sta nella raffinatezza di un oggetto o nell'abbondanza dei piaceri, ma nella minestra dopo la fatica, nella contemplazione di un fuoco dopo il gelo: «il lusso consiste nella cessazione dello sforzo. Il lusso è compimento». L'uomo alle prese con la montagna, con la luce infinita delle Alpi, scrive Tesson, non migliora, non si redime, non si tra sforma. «Quando raggiunge altezze meravigliose, vi trasporta la sua miseria». Bianco sorprende per lo sguardo privo di arroganza, per l'assenza di ogni fittizia esaltazione. Non c'è la mistica della solitudine eroica nella natura madre e matrigna, o il culto della purificazione nell'aria cristallina delle vette. C'è solo un viaggio, fuori e dentro di sé, e un sogno di bambini, quello di avventurarsi nel mistero del mondo.

Il ragno silenzioso
0 0 0
Modern linguistic material

Spreafico, Giorgio <1954- >

Il ragno silenzioso : storia, pareti e imprese di Romano Perego, un gigante della Grigna / Giorgio Spreafico

Lecco : Teka, 2023

Montagne proletarie
0 0 0
Modern linguistic material

Rovida, Giacomo <1993->

Montagne proletarie : itinerari di escursionismo verticale / di Giacomo Rovida

[S.l. : s.n.], 2023

Abstract: Strano titolo per una guida a vie di alpinismo. Ancor più straniante forse quel sottotitolo, con la parola escursionismo che sembra rimandare a un andare lontano dalla difficoltà, caratteristica riportata invece alla mente da quel verticale che già riesce a raccontare di vuoto ed esposizione. In realtà, dietro il furbescamente fuorviante titolo di Montagne Proletarie si nasconde esattamente un libello volto a contrastare il capitalismo: non certo quello economico ma quanto quella attitudine di tanti di noi che porta a collezionare e capitalizzare per le avventure sulle pareti per lo più itinerari famosi, conosciuti e che con la loro difficoltà servono a riempire diligentemente curriculum di cui vantarsi. In questa guida, frutto di anni di passione, sono raccontati invece itinerari il cui valore principale è quello di condurre su un terreno in cui esplorazione, avventura, grande ambiente sono ancora il motore principale dell’andare in montagna. Un cercare che sceglie di volgere lo sguardo verso il passato, per descrivere percorsi che possano essere trait d’union con quando le vette erano ancora vero terreno di scoperta, per arrivare, come scrive l’autore a quelle montagne proletarie perché ultime, dimenticate, remote, rimaste solo punti geografici su vecchie cartine o ricordi alpinistici di un tempo che oramai non c’è più. Così, ecco anche la riscoperta di un termine, quel proletario forse ormai desueto in questa nostra società del veloce consumo in cui ogni cosa sembra poter durare al massimo lo spazio di un mattino. Proletario era chi possedeva solo i propri figli, la propria prole: ed ecco che in questa accezione di povero rapportato alla montagna e proposta da Giacomo Rovida viene voglia di immedesimarsi, di spogliarsi dei tanti averi di cui ci siamo circondati nel nostro andare per pareti e pendii e di farsi figli di quella montagna lontana da tutto. E’ la riscoperta di un andare che va all’essenza dell’alpinismo, dove c’è la solitudine mitigata solo dai compagni di cordata, dove le folle appese a spit in pareti e vie plasir non esistono, dove il respiro trova eco e risposta solo nel vento, dove l’orizzonte sembra essere ancora più ampio perché allargato dallo sguardo dell’avventura. Un alpinismo alla portata di tutti, ancor più per questo proletario, purché armati nell’anima della voglia di emozionarsi per un passaggio su roccia ma anche per un fiore, un pascolo o qualche parola scambiata con un pastore in un alpeggio. La difficoltà degli itinerari descritti in questa guida, dedicata alle montagne della Valtellina e della Val Chiavenna, rientrano fra il PD e il D+, difficoltà che verrebbe da dire classiche, come l’alpinismo che raccontano, come le emozioni che suscitano: uguali a quelle di chi per primo portò i suoi passi per queste rocce. I rarissimi, per fortuna, spit impongono un minimo di capacità nel piazzamento delle protezioni: quello forse più richiesto è l’occhio per capire l’itinerario, per seguire quella traccia che conduce prima in vetta e poi di nuovo a valle. Ma le descrizioni di Giacomo Rovida, in questo caso, saranno quanto di più utile si possa avere per scoprire quell’alpinismo così diverso da quello moderno frequentemente raccontato con i toni enfatici dell’impresa e in cui l’emozione sembra essere solo funzionale a ricevere qualche like in più.

Se non dovessi tornare
0 0 0
Modern linguistic material

Camanni, Enrico <1957- >

Se non dovessi tornare : la vita bruciata di Gary Hemming alpinista fragile / Enrico Camanni

Milano : Mondadori, 2023

Strade blu

Abstract: È il 1966, e l'estate pare essersi dimenticata delle Alpi, lasciando al suo posto piogge e temporali che inchiodano escursionisti e amanti delle cime negli alberghi e nei campeggi. L'arrampicatore californiano Gary Hemming – idealista, sfrontato e carismatico – guarda il Monte Bianco e freme: è venuto in Europa sull'onda dell'insaziabile fame di vita che da sempre lo incendia, e invece si ritrova un tetto di nuvole sopra la testa. La routine si spezza all'improvviso a metà agosto, quando i giornali danno notizia che due scalatori sono rimasti bloccati sul Petit Dru, la parete più dura del Monte Bianco. Hemming intuisce che i soccorsi rischiano di non raggiungere in tempo i dispersi, e con altri cinque pirati delle rocce decide di salvarli seguendo una via diretta. Sembra una follia, un fallimento annunciato che servirà soltanto a mettere in pericolo altre persone, ma Hemming è cresciuto con un imperativo categorico: aiutare sempre, anche a costo della propria vita, perché la prossima volta potresti esserci tu lassù, ad aver bisogno che qualcuno venga a soccorrerti. Quei giorni si riveleranno davvero fatali per Gary, ma in un modo che né lui né i suoi amici o i suoi amori possono immaginare. Enrico Camanni, alpinista e profondo conoscitore della montagna e dello spirito che la anima, racconta con stile elettrico, appassionato e struggente gli ultimi anni dell'iconico scalatore, 'maudit' ispirato e irrequieto, figura imprescindibile nella storia dell'arrampicata moderna ma anche e soprattutto 'zeitgeist' dell'incendio del '68, amico fragile capace di incarnare una filosofia ecologica della scalata, rivoluzionaria e ancora attualissima.

La montagna in città a passo d'uomo
0 0 0
Modern linguistic material

Club alpino italiano : Sezione dell'Aquila

La montagna in città a passo d'uomo : trekking urbano per scoprire L'Aquila e le sue montagne / progetto ideato dalla sezione dell'Aquila del Club Alpino Italiano ; a cura di Ada D'Alessandro, Corrado Marsili

L'Aquila : Club Alpino Italiano, Sezione del L'Aquila, 2023 (L'Aquila : Tipolito 95)

La via del marmo
0 0 0
Modern linguistic material

Tenderini, Silvia

La via del marmo : a piedi da Candoglia a Milano / Silvia Tenderini

Gignese : MonteRosa, 2023

Gli ellebori ; 9

Abstract: Un viaggio a piedi lungo le vie d'acqua che il marmo seguiva per arrivare al Duomo di Milano dalle Cave di Candoglia, sul Lago Maggiore. Un viaggio nella Storia e nelle storie delle persone che hanno contribuito alla costruzione della cattedrale più famosa deiia Lombardia.

Hike
0 0 0
Modern linguistic material

Oswald, Pete

Hike / Pete Oswald

Somerville Massachusetts : Candlewick press, 2023

Manifesto di un eco giardino
0 0 0
Modern linguistic material

Peretto, Vittorio

Manifesto di un eco giardino / testi, foto, acquarelli di Vittorio Peretto

[S.l. : s.n.], 2023 (Trofarello TO : Stamperia artistica nazionale)

Conoscere e interpretare il terreno da valanga
0 0 0
Modern linguistic material

Tremper, Bruce

Conoscere e interpretare il terreno da valanga : staying alive in avalanche terrain / Bruce Tremper ; traduzione di Davide Spini

[S.l.] : Mulatero, 2023

Abstract: In questo manuale si trovano i migliori consigli su come valutare i pendii innevati, come testare la stabilità del manto nevoso, come rendersi conto della propria esposizione al pericolo e minimizzare i rischi. E poi le tecniche per un'escursione a basso pericolo, come comportarsi in caso di valanga e di come gestire il fattore umano che spesso determina gli incidenti.

Lario Rock
0 0 0
Modern linguistic material

Buzzoni, Pietro

Lario Rock : falesie : Resegone, Falesie di Lecco, Alto Lario orientale, Valsassina, Grigne, Triangolo Lariano, Sponda occidentale del Lago / Pietro Buzzoni, Eugenio Pesci

6. ed

Milano : Versante Sud, 2023

  • Not reservable
  • Total items: 2
  • On loan: 0
  • Reservations: 0

Abstract: L’area geografica compresa fra le città di Lecco e di Como, raccolta intorno alle sponde del Lario, vanta da più di un secolo una continua e ben nota tradizione alpinistica. In particolare, quest’ultima si è espressa, negli anni, soprattutto nell’arrampicata libera su roccia, trovando nelle Grigne e anche nel Resegone un terreno privilegiato e paesaggisticamente magnifico. In questo senso, sin dagli anni 30 del ’900, dall’epopea del sesto grado, e con la scuola di Riccardo Cassin e compagni, le rocce lecchesi si sono distinte come una delle culle dell’arrampicata su calcare in Italia. Dal 1984 la zona lecchese e comasca ha visto una rapida e continua diffusione dell’arrampicata sportiva, entro un’evoluzione che non ha conosciuto soluzioni di continuità ed è oggi quanto mai vivace. La grande vicinanza dell’area lecchese alle metropoli del Nord ha favorito e incrementa tuttora una frequentazione molto elevata di queste rocce, peraltro da tempo ben note anche a livello internazionale. Il presente volume si colloca, non solo come nuova edizione del precedente, risalente al 2018, ma come somma di tutte le informazioni disponibili sulle falesie lariane, come testo di riferimento per l’arrampicata sportiva nel lecchese e nel comasco. Il volume, redatto dai medesimi esperti autori dell’edizione precedente, descrive più di 100 falesie, utilizzando le più moderne tecnologie editoriali e grafiche, con supporto di disegni e fotografie tecniche relative agli accessi e alla collocazione delle strutture rocciose, affiancate dalle indicazioni GPS e QR code inerenti gli accessi alle medesime e ai parcheggi. Per precisa scelta editoriale questo volume è stato inoltre arricchito con un alto numero di fotografie d’azione, nella convinzione che le immagini costituiscano un elemento fondamentale nella caratterizzazione sportiva di una falesia o di una via d’arrampicata. Numerose schede storiche e tecniche, illustrano infine i personaggi e i luoghi che hanno fatto la storia dell’arrampicata sportiva nell’area lariana.

Capraia 2023
0 0 0
VCR: DVD

Capraia 2023 : Tour isola di Capraia e cave di marmo 2-5 giugno 2023 / a cura di Laura Ghio e Gianni Simonutti

[Milano] : Edito dal curatore, [2023]

Mount Aware
0 0 0
Modern linguistic material

Ferrè, Rachele

Mount Aware : la montagna consapevole : tesi di diploma accademico / Rachele Ferrè ; referente Fabrizio Ballabeni

Milano, 2023