Include: none of the following filters
× Languages German
× Material Graphics
Include: all following filters
× Material Printed
× Reading target Adult, general

Found 4 documents.

Un'estate in alpeggio
0 0 0
Modern linguistic material

Salsa, Annibale <1947- >

Un'estate in alpeggio / Annibale Salsa ; con una prefazione di Marco Albino Ferrari

Milano : Ponte alle grazie, 2021

Passi ; 12

Abstract: «Sono partito là dove nascono le Alpi, al confine tra Piemonte e Liguria, in un luogo familiare, circondato da gente a me conosciuta, più di sessant'anni fa. Sono partito con un piccolo zaino, otto mucche e l'idea che raggiungere la montagna avrebbe significato conquistare il mondo». La montagna, per quel bambino di nome Annibale Salsa, ha la forma di un alpeggio e si chiama Conca del Prel. Lassù trascorre la prima di tante estati in compagnia dei malgari e dei ritmi sempre uguali della mungitura, del pascolo delle bovine, dei pasti consumati nel silenzio di un prato o la sera davanti al fuoco. Impara come nascono formaggi che danno il loro nome a vallate e montagne; prova paure ancestrali - quella del temporale più di tutte - e sente crescere dentro di sé il legame con un mondo che diventerà il centro della sua vita e della sua professione di antropologo. In questo libro Salsa è prodigo di informazioni e notizie preziose su tutto quanto costituisce, nella varietà di espressioni che assume nell'arco alpino, il patrimonio di saperi e di storie che ruota attorno al mondo dell'alpeggio. Ma a renderne davvero toccante la lettura è l'emozione profonda che lo percorre. C'è una prima volta per salire e una prima volta per scendere...o forse per non scendere mai più: «Ho vissuto il primo ritorno patendola stretta feroce della nostalgia, un sentimento nuovo per il bambino che ero. Ma poi, solo ora posso dirlo veramente, non mi sono più fermato. In un certo senso, non sono mai tornato dalla Conca del Prel». Prefazione di Marco Albino Ferrari.

Selvaggio dentro
0 0 0
Modern linguistic material

Yates, Simon <1963- >

Selvaggio dentro : scalate selle montagne più remote ed isolate del mondo / Simon Yates ; traduzione di Luca Calvi

Scarmagno : Priuli & Verlucca, 2021

I licheni ; 120

Abstract: Citare Simon Yates, nel mondo della letteratura alpinistica e di avventura, significa parlare di «colui che tagliò la corda» cui era appeso Joe Simpson, perché l'avventura sul Siula Grande, raccontata nel film Touching the Void (La morte sospesa) ha dato notorietà mondiale ai due giovani scalatori. A differenza di Simpson, però, Simon Yates ha continuato il proprio percorso di ricerca nel campo dell'alpinismo e dell'avventura, dell'esplorazione, andando alla ricerca della magia dell'ignoto, dell'incertezza dell'esito della sfida nei luoghi più inospitali del mondo, come la Cordillera Darwin nella Tierra del Fuego, nelle catene Wrangell-Saint Elias sul confine tra Alaska e Yukon e in Groenlandia. Questa sua tensione alla continua ricerca e, contemporaneamente, la coscienza della raggiunta maturità grazie al matrimonio ed alla nascita dei fi gli, porta l'Autore a presentare i viaggi e le avventure della sua maturità alla ricerca della forza degli elementi e della suggestione del Bello e dell'Ignoto. Con uno stile ed uno humour assolutamente british, l'autore ci vuol far capire che in questo mondo, piccolo e sovraffollato, esistono ancora luoghi selvaggi da preservare, dove ci sono sempre nuove avventure da affrontare e nuovi orizzonti da oltrepassare, avvertendoci che «oggi più che mai le montagne sono ciò che noi facciamo di loro, oppure ciò che vorremmo esse fossero».

Vue sur lacs
0 0 0
Modern linguistic material

Hugonot, Marie-Christine

Vue sur lacs : architecture et patrimoine en Savoie Mont-Blanc / Marie-Christine Hugonot

Grenoble : Glénat, 2020

Abstract: Questo libro riunisce per la prima volta i quattro laghi della Savoia Mont-Blanc, Aiguebelette, Bourget, Annecy e Léman, paesaggi caratterizzati da un ambiente naturale di rara bellezza e da un patrimonio culturale e architettonico ricco e capace di reinventarsi.

Lionel Terray
0 0 0
Modern linguistic material

Pérès, Marcel <1943- >

Lionel Terray : l'inoubliable conquérant / Marcel Pérès

Grenoble : Glénat, DL 2016 (impr. en Espagne)

Hommes & montagnes

Abstract: La première biographie sur l'un des plus grands noms de l'alpinisme, héros de l'Annapurna.Lionel Terray. Le destin hors du commun d'un fils de bonne famille qui avait choisi d'être paysan. Tout à la fois indépendant et faisant preuve d'un fort esprit d'équipe, intimement lié aux parcours de Louis Lachenal et Guido Magnone avec lesquels il a formé des cordées légendaires, cet être complexe et formidable, alliant la simplicité et le génie, va écrire quelques-unes des plus belles pages de l'alpinisme et des expéditions lointaines (Annapurna, Jannu, Makalu, Pérou, Patagonie, etc.). Face à l'attentisme de la compagnie des guides de Chamonix et de l'armée, il participera activement à l'un des épisodes les plus dramatiques de l'alpinisme en organisant une cordée de secours terrestre pour aller sauver les alpinistes Vincendon et Henry en perdition sous le mont Blanc. Au-delà de ces exploits, il a marqué à jamais la littérature de montagne avec la parution en 1961 de son remarquable livre Les Conquérants de l'inutile, très en avance sur son temps. C'est sans doute pour cela que personne n'a osé jusque-là écrire sa biographie. C'est aujourd'hui chose faite grâce à Marcel Pérès, qui par ses recherches approfondies et les nombreux témoignages recueillis récemment, nous apporte les éclairages indispensables pour découvrir les multiples facettes de ce conquérant oublié.