Alpinismo e storia d'Italia
0 0 0
Livres modernes

Pastore, Alessandro

Alpinismo e storia d'Italia

Résumé: Passata l'epoca dei primi pionieri solitari, perlopiù inglesi, che andavano alla scoperta delle Alpi, nel secondo Ottocento l'alpinismo diventa pratica diffusa, sport, modo di fare le vacanze. Dal 1863 il Club Alpino Italiano, fondato da Quintino Sella con un gruppo di amici appassionati di montagna, esprime e istituzionalizza questa nuova attività, sulle prime riservata al ceto aristocratico e borghese ma ben presto allargata a schiere di alpinisti ciabattoni. Nato con l'Unità, l'alpinismo del CAI accompagna la storia dell'Italia neonata ponendosi come strumento educativo della gioventù, modo di fare gli italiani. Così nell'evoluzione dell'alpinismo italiano si rispecchiano i miti, i valori, le istanze politiche del paese; e il nesso tra alpinismo e politica risulta fortissimo, non foss'altro perché la Grande Guerra è una guerra di montagna, e l'alpinista si trasforma in alpino, difensore dei patrii confini. Soprattutto nel Ventennio, la passione per la montagna si colora dei miti nazionalisti e patriottici: una fascistizzazione poi riscattata dall'andare in montagna dei partigiani.


Titre et contributions: Alpinismo e storia d'Italia : dall'Unità alla Resistenza / Alessandro Pastore

Publication: Bologna : Il mulino, [2003]

Description physique: 284 p., [10] c. di tav. : ill. ; 22 cm.

ISBN: 8815094296

Date:2003

Langue: ita (Langue du texte, du film, etc.)

Pays: it

Noms:

Sujets:

Classes: (20) (20)

22 exemplaires présents, dont 0 en prêt

Bibliothèque Cote Inventaire Situation Possibilité d'emprunt Date de retour
Biblioteca Nazionale CONS.2-A/16 NS-2584
Napoli
  • Nota di possesso e di provenienza: Dono della socia CAI Maria Giovanna Canzanella
St.Alp. 40
NA01-2337
Varallo Sesia D-1537 VC02-7382
Milano SEM W3 SN MI01-2949
Bologna IIA0513 BO01-4675
Albenga
  • Nota di possesso e di provenienza: donazione Garimoldi
  • Nota relativa alla vecchia segnatura: biblioteca Giuseppe Garimoldi
  • Nota relativa all'esemplare: copia con dedica dell'autore
7/d/25
SV02-4265
Pordenone 71 b1 PN01-1377
Chivasso 3 D 30 TO04-65
Modena Stalp 16 MO01-862
Carpi
  • Nota relativa all'esemplare: Donazione della Fondazione CRC
02-051
MO03-325
Verona "Cesare Battisti" 190 PAS ALP VR01-301
Ferrara 4/6 NR 1728 68133 FE01-1728
Genova "Ligure"
  • Nota relativa all'esemplare: Donazione Gianni Pastine
MOD -P17
GE01-5544
Cremona St 9 296
Conegliano H 3 TV02-2649
Milano Sottosezione EDELWEISS A 11 MI03-15
Milano
  • Nota relativa all'esemplare: DONAZIONE DELL'AUTORE ALLA BIBLIOTECA DEL CAI DI MILANO
B582
MI1-4233
Castellammare di Stabia
  • Nota di possesso e di provenienza: dono del socio Pierroberto Scaramella
SAG/0. 006
NA02-142
Gazzada Schianno VA02-216
Fossano B2_b_PAS_01 CN03-414
L'Aquila LETT A 125 ()-2379
Gorizia 10/D 2224 GO01-2224
Tout voir

Dernières critiques insérées

Aucune critique

Intégrer le code

Copiez et collez le code HTML ci-dessous sur votre site.